Forlì-Cesena, Bartolini (PdL): "Provincia fanalino di coda per investimenti su energia"

Forlì-Cesena, Bartolini (PdL): "Provincia fanalino di coda per investimenti su energia"

FORLI' - L'Assessore Regionale Gian Carlo Muzzarelli, mercoledì aveva dichiarato:''Siamo pronti a sostenere l' insediamento degli impianti da fonti rinnovabili in modo da favorirne lo sviluppo in un quadro di sicurezza, trasparenza e equilibrio con l'agricoltura e il paesaggio. Svilupperemo la filiera industriale dell'energia, dalle Energy Service Company, alle imprese per la produzione di pannelli solari o di pale eoliche, ma soprattutto proseguiremo ad investire sulla ricerca e il trasferimento tecnologico, come stiamo facendo con i dieci laboratori della piattaforma energia e ambiente della rete regionale dei tecnopoli''.

 

Nel merito, il Consigliere Regionale Luca Bartolini, una volta letti i dati ha presentato la sottoriportata interrogazione al Presidente Errani e rilasciato la seguente dichiarazione: "Grandi intenti e apprezzamento da tutti gli Emiliano-romagnoli per gli annunci dell'Assessore Muzzarelli meno che dai cittadini della Provincia di Forlì-Cesena ancora una volta fanalino di coda. Ancora una volta infatti, la provincia di Forlì-Cesena finisce in fondo alla classifica. O meglio, dietro la lavagna con un paio di orecchie lunghe e pelose sopra la testa".

 

E ancora: "E tutto ciò grazie ai compagni, campioni indefessi di conclamata incapacità politica dato che i casi sono due: o siamo in presenza di una incapacità di programmazione degli Enti Locali sul territorio rispetto alle altre Province che ha portato a minori richieste di risorse oppure siamo di fronte alla incapacità dei medesimi Enti locali di negoziarle". Il riferimento è all'ufficializzazione dei dati relativi al primo triennio del Piano Energetico Regionale. "La Regione - ha subito incalzato l'esponente pidiellino - ha investito 137 milioni di euro per la pianificazione 2008-2010, con trenta Aree produttive ecologicamente attrezzate finanziate nel programma che prevede un investimento regionale di 11 milioni di euro, ai quali si sommano risorse dal programma POR-FESR (fondi europei) per 53 milioni di euro, per complessivi 64 milioni di euro."

 

Con questi dati: a Bologna sono stati destinati 9,5 milioni di euro; a Modena: 8 milioni di euro; a Reggio Emilia: 8 milioni di euro; a Parma: 8 milioni di euro; a Piacenza 7 milioni di euro; a Ferrara: 6 milioni di euro; a Rimini: 6,5 milioni di euro; a Ravenna: 7 milioni di euro; infine, in fondo alla classifica, Forli'-Cesena, con 4,1 milioni di euro.

 

"Ancora una volta siamo il fanalino di coda. Un po' come avere tra le mani un bel due di coppe, quando a briscola c'è bastoni. E intanto, giusto per rimanere in tema, la nostra provincia continua a prendere bastonate in testa senza soluzione di continuità"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -