Forlì-Cesena, Bulbi a Nord Camp: "La politica torni tra la gente"

Forlì-Cesena, Bulbi a Nord Camp: "La politica torni tra la gente"

"Torniamo sulla terra". E' l'invito rivolto alla politica da Massimo Bulbi, Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, tra i protagonisti della serata inaugurale di "Nord Camp", la tre giorni di lavoro organizzati dall'Associazione 360 di Enrico Letta. "Torniamo sulla terra" è anche il titolo della serata inaugurale in cui Bulbi ha partecipato con un ruolo di primo piano nel dibattito tra amministratori locali e nazionali, tra cui il Dottosegretario al ministero dell'Economia, Luigi Casero, il Vice Capogruppo dell'Udc alla Camera  dei Deputati, Michele Vietti, e tanti sindaci di spicco del nord, tra cui quelli di Vicenza, Padova e Venezia.

"La politica deve recuperare la capacità di confrontarsi sui problemi concreti che riguardano le persone, sui problemi del lavoro, delle piccole e medie imprese, sul futuro dei nostri giovani - ha dichiarato Bulbi tra gli applausi delle oltre 400 persone che hanno gremito la prima serata di "Nord Camp" -. Troppo spesso i partiti, compreso il Partito Democratico, si arrovellano in discussioni interne che non riguardano questi problemi. Se vogliamo vincere le sfide del futuro e recuperare consenso, dobbiamo riprendere la capacità di stare tra la gente, sui problemi, nei territori".

Nel corso del dibattito, il moderatore della Tavola Rotonda, David Parenzo, ha chiesto a Bulbi cosa pensasse della proposta del Governo di tagliare alcune province nel quadro dei tagli necessari a risanare l'economia del paese. Il Presidente ha risposto: "Ho sempre sostenuto che sono favorevole alla riforma dell'organizzazione dello stato; quindi anche all'abolizione delle province purché questa scelta sia frutto di un progetto complessivo che miri a semplificare e a rendere più efficace l'azione dello stato per il benessere e lo sviluppo della società. Serve, infatti, una riforma dell'assetto istituzionale che stabilisca con certezza chi fa che cosa, che eviti doppioni burocratici e accavallarsi di competenze. Soprattutto è necessaria una riforma capace di assicurare a specifiche competenze i fondi necessari a farvi fronte per superare ciò che accade oggi; una situazione per cui, a tante funzioni delegate dallo stato ai nostri enti locali, non vengono assegnate le risorse mettendoci a rischio il mantenimento dei servizi".

La presenza di Bulbi, fortemente voluta dal Vice Segretario nazionale del Partito Democratico, Enrico Letta, si affianca nella tre giorni, a quelle di importanti personaggi della vita politica ed economica nazionale tra cui il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, il Presidente della Regione Emilia- Romagna, Vasco Errani, il filosofo Massimo Cacciari, l'economista Tito Boeri e l'imprenditore Carlo De Benedetti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -