Forlì-Cesena, caccia. Alessandrini (PD): "Da oggi parlano i fatti"

Forlì-Cesena, caccia. Alessandrini (PD): "Da oggi parlano i fatti"

Forlì-Cesena, caccia. Alessandrini (PD): "Da oggi parlano i fatti"

"Oggi si chiude una vicenda ormai annosa che appassiona molti cacciatori e interessa anche tanti cittadini della provincia di Forlì-Cesena preoccupati della buona gestione del territorio. Ai primi si danno certezze e si elimina il contenzioso, i verbali e i rischi indotti da una situazione confusa, ai secondi viene garantito il rispetto della biodiversità e la tutela della natura". Così il consigliere regionale Tiziano Alessandrini dopo il via libera dalla Giunta al provvedimento della Provincia di Forlì-Cesena. 

 

"Premesso che il  patrimonio forestale regionale - spiega Alessandrini - è precluso da sempre all'esercizio venatorio in virtù di reiterate leggi nazionali e che può essere aperto alla caccia solo rispettando precise disposizioni e procedure normative, la Giunta Regionale ha valutato positivamente la proposta della Provincia di Forlì-Cesena che istituisce 10 oasi e una zona di ripopolamento e cattura (per una superficie di aree protette pari a 12.250 ettari) e quindi ha individuato 5.600 ettari di patrimonio regionale che possono essere destinati ad attività venatoria".

 

"Gli istituti di protezione - prosegue Alessandrini - sono stati localizzati in aree di alto valore conservazionistico ed ambientale: si tratta di zone limitrofe al Parco Nazionale, SIC (Siti di Importanza Comunitaria) o ZPS (Zone di Protezione Speciale). L'inclusione in questi istituti di quasi 6.650 ettari di patrimonio regionale ne consente una migliore tutela ed una gestione attiva, con la possibilità di intervenire da parte della Provincia anche con piani di controllo, ad esempio, per ridurre l'esuberante presenza di cinghiali."

 

Lo stesso ISPRA (Istituto superiore  per la protezione ambientale) ha espresso in merito il proprio parere favorevole, così come è positiva la Valutazione d'Incidenza, parere obbligatorio in presenza di interventi sulle SIC/ZPS.

 

"Un lavoro di collaborazione intenso con la Provincia e con gli organismi tecnico specialistici - conclude il consigliere - porta ad un risultato atteso da tempo, dopo infruttuosi tentativi e troppe polemiche inutili. Il metodo della serietà e del razionale approccio ai problemi, senza estremismi ideologici, consegna a tutta la società forlivese e cesenate una soluzione equilibrata e utile".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di mestesso
    mestesso

    ''Ai primi (cacciatori) si danno certezze''. Si, certezze di NON andare a caccia!!! Ad oggi 4 squadre di cinchialai non hanno ancora presentato la squadra. "Un lavoro di collaborazione intenso con la Provincia e con gli organismi tecnico specialistici'' .... ma non con i contadini e gli abitanti dei luoghi in cui si fanno le oasi. BAGNO DI ROMAGNA (PD) ha gia preannunciato il ricorso. E poi Alessandrini fa parte del partito DEMOCRATICO. Bella democrazia questa!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -