Forlì-Cesena, cala l'occupazione: -1,1% in dodici mesi

Forlì-Cesena, cala l'occupazione: -1,1% in dodici mesi

Forlì-Cesena, cala l'occupazione: -1,1% in dodici mesi

In dodici mesi l'occupazione nella provincia di Forlì-Cesena è calata dell'1,1%: lo rivelano i dati di Smail, l'innovativo sistema di rilevazione statistica legato alla Camera di commercio. I numeri (gli ultimi disponibili) sono riferivi al periodo compreso tra giugno 2008 e giugno 2009. La flessione della provincia di Forlì-Cesena è inferiore rispetto alla media regionale, che è pari ad un -1,6%. Da segnalare le pesanti contrazioni di posti di lavoro che si registrano nell'industria (-4%).

 

Dati preoccupanti anche perché riferiti ad un periodo in cui ancora la crisi non aveva fatto sentire gli effetti con tutta la sua potenza. Cali significativi si sono comunque registrati anche nel settore delle costruzioni, che hanno perso il 2,7% di posti di lavoro. Lieve aumento, invece, per l'occupazione nelle public utilities (+1,4%) e nei servizi (+0,8%).

 

Più nel dettaglio, tra i settori industriali le maggiori perdite sono segnalate nell'elettronica (-7,4%) e nel "sistema moda" (-6,4%). Positiva invece la performance dell'alimentare, che ha messo a segno un incremento del 2,1%. Il settore industriale che occupa il maggior numero di addetti, quello metalmeccanico, ha registrato un calo degli addetti del 4,9%.

Nei servizi, crescono soprattutto la sanità e l'assistenza sociale (+5,2%) e i servizi di alloggio, ristoranti e servizi turistici (+4,8%). In forte contrazione invece i trasporti (-4,4%), che dipendono maggiormente dai livelli di attività industriale.

  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -