Forlì-Cesena, calano gli infortuni femminili sul lavoro

Forlì-Cesena, calano gli infortuni femminili sul lavoro

Forlì-Cesena, calano gli infortuni femminili sul lavoro

Come ogni anno, in occasione della Festa della donna, vengono diffusi i dati di fonte banca Statistica INAIL relativi agli infortuni ad alle malattie professionali al femminile della Provincia di Forlì e Cesena. Il primo dato da evidenziare è quello relativo al calo degli infortuni femminili su lavoro denunciati nell'anno 2009 rispetto al 2008. Infatti gli infortuni denunciati all'INAIL provinciale sono passati dai 3.487 casi del 2008 ai 3.253 del 2009, facendo registrare un calo percentuale pari al 6,71%.

 

Occorre evidenziare come sia nel 2008 che nel 2009 gli infortuni sul lavoro riconducibili ad incidenti in itinere occorsi a donne siano stati 606, rispettivamente il 17,38% ed il 18,63% del dato globale relativo agli infortuni femminili denunciati. Per quanto riguarda invece gli infortuni mortali femminili nell'anno 2009 è stato denunciato un solo caso. Dato significativo è quello relativo alle malattie professionali femminili denunciate in Provincia nel 2009, 416 casi che rappresentano il 20,4% del dato relativo ai casi denunciati nell'intera Regione Emilia Romagna.

 

 

Una giornata per ricordare uno dei più tragici incidenti sul lavoro, ovvero l'incendio nel quale morirono 146 operaie (almeno 39 italiane) in una fabbrica di camicie di New York il 25 marzo 1911. La "vulgata" popolare "spostò" quell'incidente all'8 marzo, che presto divenne la Giornata Internazionale della Donna.Questa giornata è un'occasione per evidenziare le conquiste sociali ed economiche che le donne nel corso degli anni hanno realizzato ma anche per non dimenticare le discriminazioni che ancora oggi le stesse subiscono e nello stesso tempo per riflettere sulla necessità di affermare pari opportunità per uomini e donne.

 

In occasione del centenario del gravissimo incidente del 25 marzo 1911, l'ANMIL in collaborazione con l'INAIL, per non dimenticare il filo che collega i temi della sicurezza sul lavoro e dell'emancipazione femminile, dopo l'enorme successo ottenuto lo scorso anno con il Concorso per la realizzazione di un testo musicale dedicato alle donne lavoratrici, ha voluto puntare l'attenzione sul fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali femminili lanciando il Concorso "Foto-Biografia" dedicato a tutte le donne rimaste vittime di un incidente sul lavoro.

 

Il Concorso, che ha ottenuto i patrocini del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministro per le Pari Opportunità, mira a trovare 12 storie per realizzare un Calendario foto-biografico 2012 con l'obiettivo di raccontare, attraverso i ritratti e i racconti delle protagoniste, la drammatica realtà della mancata applicazione delle norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro e, mettendo in luce la loro forza e femminilità, dimostrare che le donne rimaste invalide non devono perdere né il rispetto né la stima di se stesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -