Forlì-Cesena, commercio su aree pubbliche. Consiglieri Pd: "Da Regione passo per la legalità"

Forlì-Cesena, commercio su aree pubbliche. Consiglieri Pd: "Da Regione passo per la legalità"

Nella commissione assembleare "Politiche economiche" è stato illustrato il progetto di legge, d'iniziativa della Giunta, che prevede l'introduzione del requisito del DURC (Documento Unico di regolarità Contributiva) da parte degli operatori del commercio sulle aree pubbliche. Il progetto di legge, che verrà esaminato nella prossima seduta, introduce nell'ordinamento regionale, secondo le disposizioni contenute nel D.Lgs 114/98 e nella finanziaria 2010, l'obbligo di presentazione iniziale ed annuale del DURC. Ciò riguarda sia le nuove autorizzazioni, sia eventuali cessioni d'azienda. Vengono inoltre normati, semplificando le procedure, i casi senza obbligo di iscrizione all'Inail, i periodi di sospensione dell'attività o dove sono in atto rateizzazioni e/o contenziosi.

 

"Si tratta di un provvedimento importante - affermano i consiglieri regionali del Pd Tiziano Alessandrini, Thomas Casadei e Damiano Zoffoli -, che di fatto supera le proposte presentate da Lega e PdL e che risponde alle esigenze di regolamentazione di un settore rilevante della nostra regione. I mercati ambulanti rappresentano infatti un servizio per le comunità disagiate nei piccoli centri di collina e montagna e un'opportunità per diversificare e qualificare l'offerta commerciale nelle città, oltre ad essere un'attrattiva per chi soggiorna nelle località turistiche".

"Il progetto di legge è dunque un altro necessario passo per affermare la legalità - concludono gli esponenti del Pd - a partire dal sostegno agli operatori in regola contro l'abusivismo commerciale, dalla tutela della sicurezza sociale dei lavoratori e dal rispetto degli obblighi contributivi e previdenziali a carico delle imprese".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -