Forlì-Cesena, con 'Rinnova' un nuovo modello di valutazione energetica

Forlì-Cesena, con 'Rinnova' un nuovo modello di valutazione energetica

FORLI'-CESENA - Dalla stesura del Piano Energetico della città di Cesena nasce un modello generale di valutazione applicabile a realtà diverse. È il punto d'arrivo del lavoro svolto da RInnova Romagna Innovazione per la stesura del Piano Energetico di Cesena, Comune che ha aderito al Patto dei Sindaci Europei.


"La predisposizione del Piano Energetico - sottolineano il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l'Assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti - è una tappa strategica nel percorso che abbiamo intrapreso per promuovere nella nostra città un approccio più attento e rispettoso dell'ambiente. Nell'autunno 2009 abbiamo aderito al Covenant of Mayors (Patto dei Sindaci) che mette in rete centinaia di città, disseminate in tutto il mondo, intenzionate a mettere in atto fin da subito misure pratiche più consistenti per contrastare i cambiamenti climatici. Da lì siamo partiti per avviare un percorso tecnico e partecipato che ci porterà entro la fine di quest'anno alla stesura di un nostro piano energetico, puntando sull'innovazione nell'analisi e sulla programmazione di misure che favoriscano uno sviluppo sostenibile, con l'intento di collocarci nel quadro delle città europee più innovative nel campo delle politiche energetiche. Per far questo abbiamo deciso di collaborare con Rinnova, in modo da valorizzare il know how del nostro territorio, in un'ottica di crescita e di investimento su un tema strategico come quello dell'energia e della green economy".


RInnova, in particolare, ha lavorato all'analisi delle best practices e delle best technologies, cioè alla metodologia da seguire e alla definizione degli interventi concreti da attuare nel campo del risparmio energetico, della produzione da fonti rinnovabili e della sostenibilità ambientale. Una metodologia che, una volta codificata, diviene ora un modello utile anche per altre realtà, forte di una guida che fissa i punti fermi da cui partire per una valutazione energetica a tutto campo, utile per Cesena e non solo.


Il whitepaper realizzato da RInnova, infatti, presenta un modello standard a cui far riferimento per valutare tecniche di vario genere ed intervenire in situazioni ambientali diverse.
A distinguere questo modello di valutazione da quelli già esistenti è la sua capacità di prendere in esame un ampio insieme di variabili che consente una miglior definizione del sistema, traducendole in termini numerici e rapportandole all'obiettivo che si intende raggiungere.


Ciò lo differenzia dai sistemi di valutazione concentrati su un solo indicatore, identificato generalmente con l'obiettivo della riduzione di emissioni di anidride carbonica in atmosfera. Questa visione univoca del sistema non permette di avere il potere discriminante necessario per fare una scelta tra alternative che, in termini di riduzione di CO2, possono risultare equivalenti ma che si differenziano invece molto su altri aspetti generalmente non presi in considerazione, come la quantità di energia in ingresso e in uscita del sistema, il suo possibile riutilizzo, la smaltibilità dei materiali utilizzati, ecc.


Oltre al semplice parametro di riduzione delle emissioni inquinanti, il modello proposto da RInnova valuta anche gli indicatori che prendono in considerazione l'efficienza energetica dell'intervento, la quantità di energia rinnovabile utilizzata, la densità energetica dell'intervento (in termini di spazio occupato), la potenzialità di riutilizzo e smaltibilità dei materiali alla fine del ciclo di vita dell'intervento e il costo economico relativo a ciascuna unità di emissioni non immessa in atmosfera. L'insieme così definito di indicatori riesce a fornire una stima completa delle potenzialità di una tecnologia, che può essere quindi attentamente soppesata dai tecnici e dagli amministratori prima di sceglierla per la sua applicazione in un determinato territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -