Forlì-Cesena: crisi, Confartigianato accompagna i sindaci nelle imprese

Forlì-Cesena: crisi, Confartigianato accompagna i sindaci nelle imprese

Forlì-Cesena: crisi, Confartigianato accompagna i sindaci nelle imprese

FORLI' - Promuovere un confronto tra mondo produttivo e sistema politico per fare il punto dell'attuale quadro economico. È l'intento di Federimpresa Confartigianato Forlì-Cesena che ha organizzato per domani "Essere in Impresa", evento che proporrà incontri tra gli imprenditori e i sindaci in tutti i comuni della Provincia. I primi cittadini dei trenta comuni della Provincia saranno ospiti degli imprenditori, i quali illustreranno loro il reale andamento della crisi.

 

Gli imprenditori porranno all'attenzione dell'agenda politica l'inserimento del tema dello sviluppo economico, nella consapevolezza del ruolo che esso ricopre per il benessere e la coesione sociale.


Confartigianato difende un modello che, dal dopoguerra a oggi, è stato ispirato ai principi di solidarismo e mutualità, producendo risultati efficaci come i consorzi fidi per l'accesso al credito o gli enti bilaterali per la gestione di un welfare attivo. Il nostro territorio è caratterizzato dalla capacità di ‘fare comunità' attorno all'impresa e ai suoi valori. La crisi ha scosso profondamente questo sistema, alcune piccole imprese sono rimaste vittima di una legislazione che non prevede aiuti pubblici o salvataggi, riservati solo alla grande industria.


Federimpresa sottolinea la caparbietà di molti imprenditori che non hanno smesso d'investire nella propria azienda per reagire alla crisi. "Come è stato rilevato anche dall'Osservatorio congiunturale di Confartigianato, nel primo semestre di quest'anno un terzo delle piccole imprese ha messo in campo comportamenti offensivi, migliorando e ampliando le linee produttive. Uno sforzo che necessita di una risposta concreta da parte dell'ente pubblico, fatta di politiche e azioni adeguate, in grado di sciogliere i lacci che tengono imbrigliata l'economia."


La piccola impresa non chiede aiuti "speciali", tuttavia è necessario che la congiuntura sfavorevole diventi l'occasione per sbloccare, anche a livello locale, le riforme strutturali da tempo annunciate. Per questo, nel corso degli incontri, sarà consegnato ai sindaci un documento riassuntivo di tutte le richieste della piccola impresa, partendo dai tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione, sino all'ennesima denuncia sulle lungaggini burocratiche che vincolano lo sviluppo economico.
Per il gruppo di presidenza di Federimpresa Confartigianato le amministrazioni comunali non possono trincerarsi dietro al rischio di sforamento del patto di stabilità per posporre i pagamenti alle imprese a 180 giorni quando non addirittura in tempi più diluiti.


I vertici di Federimpresa pongono l'accento anche sul tema della semplificazione burocratica "proponiamo una autorithy locale, sul modello delle delivery unit create dal governo Blair in Gran Bretagna, con poteri attribuiti volontariamente dai singoli enti, per sperimentare modelli d'innovazione nelle procedure e nell'organizzazione delle pubbliche amministrazioni. L'authority dovrebbe avere obiettivi precisi e parametri di miglioramento misurabili e, attraverso un rapporto annuale, rendicontare i progressi fatti nell'azione amministrativa."


La presidenza dell'Associazione ricorda il richiamo fatto agli amministratori "è necessario riconsiderare le società di scopo, valutandole senza pregiudizi ideologici, nell'ottica di una migliore efficienza e di un contenimento dei costi per la collettività."


Sono molteplici gli spunti offerti dall'iniziativa "Essere in Impresa"; l'auspicio è che i numerosi temi presentati divengano un punto di partenza per poter intervenire nelle dinamiche regionali, nazionali e internazionali e per affrontare in maniera innovativa il futuro.


Confartigianato conclude ribadendo di non volere tavoli di confronto su tutto, ma che siano definite, all'interno di una gerarchia di priorità, modalità di governance per affrontare problemi e adottare le soluzioni necessarie.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -