Forlì-Cesena, deboli segnali di ripresa nell'edilizia

Forlì-Cesena, deboli segnali di ripresa nell'edilizia

Forlì-Cesena, deboli segnali di ripresa nell'edilizia

La strada verso la ripresa economica è diventata di questi tempi abbastanza tortuosa per la maggior parte dei distretti della filiera industriale italiana. L'Edilizia-Costruzioni, che è tra quelli che più hanno subìto i pesanti effetti della congiuntura, appare abbastanza in affanno anche nella Provincia di Forlì-Cesena, anche se negli ultimi tempi alcuni elementi dimostrano un rialzo, seppur lento, per le aziende del comparto. 


In base alle informazioni contenute negli approfondimenti effettuati dal "Centro Studi Economico e Finanziario ESG89" per la realizzazione dell'esclusivo ‘FOCUS 89' presente su Ottantanovenews.it deadicato alla provincia, ammontano infatti al 52% le imprese la cui produzione registra un'effettiva crescita.


L'indagine è stata effettuata su un campione di 40 top società di capitali, in base a un'attenta osservazione dei bilanci 2008, depositati recentemente presso le Camere di Commercio italiane. Delle 40 companies prese in esame, sono comunque 25 quelle che chiudono in Utile; di queste ultime, 12 realizzano anche un Trend positivo rispetto l'esercizio precedente. 


La ricerca ha poi messo in luce le migliori performance imprenditoriali, in base a una suddivisione per fasce di Fatturato: in quella che va da 2 a 5 mln è possibile rintracciare CABIT Spa di Cesena, il cui trend del valore della produzione è pari al +47%. Navigano in buone acque anche STEEL POOL CANTIERI Srl di Forlì (+24%) e CBC COSTRUZIONI DI CAMPANINI AURELIO & C Srl di Cesena (+22%). 


Analizzando le aziende il cui giro d'affari risulta compreso tra 5 e 10 mln, si pongono in risalto realtà come SIMA COSTRUZIONI EDILI Srl (+32%) e COSTRUZIONI EDILI LEONI CEL Srl (+26%), situata entrambe a Cesena; a Galeata svetta invece ZAMBELLI Srl(+25%), specializzata in recupero e arredo urbano e con realizzazioni effettuate nelle più importanti città d'arte italiane come Firenze, Siena, Assisi, Milano e Genova. 


Nella fascia che supera i 10 mln si collocano CONSORZIO CAIEC di Cesena (+68%) e COOPERATIVA LAVORANTI MURATORI(COOP) di Forlì (+84%). Da evidenziare anche gli ottimi risultati raggiunti dal CONSORZIO FRA COOPERATIVE DI PRODUZIONE E LAVORO di Forlì: nato più di 60 anni fa, dal 1979 ha esteso la sua attività sul territorio nazionale, grazie all'adesione di nuove cooperative aventi sede in tutte le regioni italiane; per l'esercizio 2008 registra un Trend di Fatturato del +20%, passando dai 167.268.475 euro a 170.687.771 euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -