Forlì-Cesena: delegazione in Austria per vedere due esempi di bioenergie

Forlì-Cesena: delegazione in Austria per vedere due esempi di bioenergie

FORLI' - Una delegazione di funzionari della Regione Emilia-Romagna, Marche, Lombardia e della Provincia di Forlì-Cesena oltre che Assoavi, da martedì è in una visita-studio a due interessanti esempi austriaci di pianificazione e sviluppo delle fonti rinnovabili. La visita è organizzata nell'ambito del progetto "Make It Be", co-finanziato dal programma europeo EIE, che vede il CRPV (centro ricerche produzioni vegetali) e Centuria RIT uniti nell'obiettivo di stimolare la definizione di agende territoriali per lo sviluppo delle biomasse ad uso energetico in un'ottica di fattiva pianificazione energetica territoriale.

 

Tra le iniziative sviluppate da Make It Be, un momento concreto è dato proprio dall'attività formativa in cui rientra la visita a siti ed esperienze significative in ambito nazionale ed europeo. La delegazione visiterà Güssing, paese austriaco considerato, a livello europeo, un modello nello sviluppo delle bioenergie e la cui esperienza è stata presentata recentemente nel programma televisivo "Presa Diretta" in onda su Raitre.

 

L'altro caso di successo che sarà visitato è quello di Mureck, la cui esperienza sulla produzione del biodiesel dalla trasformazione dell'olio di frittura è stata oggetto di approfondimento anche nella trasmissione televisiva Report. Mureck e Güssing rappresentano quindi due "fiori all'occhiello" nello sviluppo delle bioenergie e un esempio da replicare anche in territorio italiano.

 

La visita è inoltre organizzata congiuntamente ad altri due progetti europei attivi nel settore delle bioenergie, i cui partner sono, tra gli altri, il CESTEC di Milano e il Fraunhofer Institut di Friburgo e che lavoreranno in sinergia e collaborazione per aumentare l'impatto delle attività previste da ciascuno, a dimostrazione dell'attenzione diffusa da parte dell'Unione Europea su tutte le azioni rivolte allo sviluppo delle bioenergie. Complessivamente tale evento conterà la partecipazione di una settantina di attori locali provenienti da diversi paesi europei (Gran Bretagna, Slovenia, Italia, Germania, Polonia, ecc.), rappresentando quindi un'ottima occasione di confronto sul tema delle biomasse ad uso energetico.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -