Forlì-Cesena, Filiere Aperte. Bimbi in visita alle aziende agroalimentari

Forlì-Cesena, Filiere Aperte. Bimbi in visita alle aziende agroalimentari

Forlì-Cesena, Filiere Aperte. Bimbi in visita alle aziende agroalimentari

FORLI'-CESENA - Dopo "Fattorie Aperte", anche "Filiere Aperte": si è svolta giovedì l'esperienza pilota della nuova iniziativa di educazione alimentare, promossa dall'assessorato alle Politiche agro-alimentari della Provincia di Forlì-Cesena, assieme a Confcooperative e tre aziende del territorio: Amadori, Centrale del Latte di Cesena e Orogel. L'iniziativa ha coinvolto una cinquantina di bambini di 4° e 5° elementare della scuola primaria De Amicis di viale della Libertà.

 

E' nata con l'obiettivo di promuovere e valorizzare le produzioni di qualità dell'agricoltura locale, e di far conoscere da vicino come le grandi realtà agroalimentari della provincia danno vita alla "filiera". La filiera è quella struttura economica che dà ricchezza al territorio perché collega ed organizza prodotti di base, lavorazione, conservazione, fino a portare in tavola le produzioni locali, intrecciando così l'attività di diverse aziende e rendendole tutte assieme responsabili nei confronti del territorio che le ospita.

 

Durante questa gita un po' "speciale", i bambini hanno innanzitutto fatto tappa allo stabilimento della Centrale del Latte a Martorano di Cesena, dove hanno potuto conoscere da vicino i sistemi di lavorazione del latte e dei suoi derivati, e scoprire le proprietà nutrizionali dei prodotti lattiero-caseari. Durante la seconda tappa, gli studenti hanno potuto accarezzare i pulcini e conoscere meglio i sistemi di allevamento dei polli, entrando all'interno di un allevamento Amadori a Casemurate, accompagnati da tecnici esperti, che hanno illustrato anche le proprietà nutritive delle carni bianche. Infine, giunti all'aula magna della Scuola di Cucina di Orogel, hanno ascoltato il racconto della "catena del freddo" e appreso l'importanza dei vegetali e dei loro valori nutritivi nell'alimentazione. Durante il pranzo i bambini hanno assaggiato i prodotti offerti dalle tre aziende, e ascoltato i consigli degli esperti che hanno presentato i "pasti ideali" di una giornata tipo.

 

"Questa prima edizione di ‘Filiere Aperte' è stata un'occasione importante per far conoscere ai bambini alcune aziende produttrici operanti nella nostra provincia - spiega Gianluca Bagnara, assessore provinciale alle Politiche agroalimentari -. Riteniamo significativo che le aziende locali promuovano esperienze di educazione e informazione alimentare, per questo è importante che Amadori, Centrale del Latte e Orogel abbiano risposto al nostro appello, aprendo le porte ai ragazzi e mettendo a disposizione risorse e professionisti per illustrare i propri sistemi produttivi, rafforzando così il valore sociale dell'impresa".

 

Aggiunge Pierlorenzo Rossi, direttore di Confcooperative Forlì-Cesena: "Filiere Aperte è la dimostrazione che la cooperazione agricola, oltre ad essere una ricchezza del territorio capace di produrre, trasformare e commercializzare, riesce a creare valore anche in termini culturali ed educativi. In questo caso, poi, come Confcooperative, siamo orgogliosi di essere a fianco di aziende capaci di programmare iniziative di apertura al territorio, che possono diventare anche un esempio di portata nazionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -