Forlì-Cesena, Gagliardi (FI): "Regolamentare il settore delle badanti"

Forlì-Cesena, Gagliardi (FI): "Regolamentare il settore delle badanti"

FORLI' - Il capogruppo di Forza Italia-Pdl nel consiglio provinciale di Forlì-Cesena, Stefano Gagliardi, pone l'attenzione sul mondo delle badanti. Lo fa facendo notare l'esigenza di "giungere ad una regolamentazione del fenomeno, partendo dal monitoraggio di quante, nella nostra provincia, svolgono l'attività di ‘badante'".

 

Anche perché queste figure sono sempre più insostituibili in un territorio dove, come ricorda Gagliardi, "la popolazione anziana è in continuo aumento", e accanto a questo fenomeno dell'allungamento della vita media, "estremamente positivo, si accompagnano tuttavia problemi sempre più crescenti di assistenza per soggetti non autosufficienti"

 

Gagliardi, quindi, osserva che "il ricorso delle famiglie alle "badanti" rappresenta un fenomeno in continua crescita" e che "purtroppo, a fianco di oneste operatrici si nascondono persone spinte da interessi assai diversi da quello dell'assistenza per gli anziani, fino a giungere alle tristi notizie che raccontano di furti e raggiri effettuati da presunte assistenti nei confronti di chi si dovrebbe invece accudire".

 

Il capogruppo degli azzurri chiede di "organizzare, così come in altre realtà, un corso per operatore/trice di cura familiare rivolto a persone immigrate che si occupano di cura e assistenza a domicilio delle persone anziane".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"Questo - spiega -, al fine di sviluppare le competenze necessarie per accudire con professionalità le persone a domicilio, favorire un contatto equo e rispettoso dei diritti di tutte le parti coinvolte, accrescere la capacità di collaborare con i familiari, promuovere la consapevolezza dell'importanza e della delicatezza degli apporti professionali".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di sabrina23
    sabrina23

    Per una badante che fornisca assistenza ospedaliera di un anziano ricoverato, si può arrivare a spendere 4.000 euro al mese (24 ore al giorno). La badante si presenta e dice quanto vuole all'ora senza specificare se poi viene fatta fattura. Quando alla fine si va a richiedere la fattura, ci si sente dire che la tariffa è più alta se si vuole anche la fattura e che comunque non conviene chiedere la fattura, tanto non la chiede nessuno. Propongo controlli anche sulle badanti che fanno servizio negli ospedali.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -