Forlì-Cesena, Gagliardi: "Finalmente ricognizione su come si spendono le risorse"

Forlì-Cesena, Gagliardi: "Finalmente ricognizione su come si spendono le risorse"

"Da tempo chiedo all'amministrazione provinciale, con emendamenti al bilancio, interrogazioni ed ordini del giorno, di valutare la ricaduta e la necessità di partecipare o contribuire ad associazioni ed enti vari". Stefano Gagliardi, capogruppo del Pdl nel Consiglio provinciale di Forlì-Cesena, torna sul tema delle società partecipate o di proprietà degli enti locali.

 

"Di conseguenza non posso che accogliere con soddisfazione la decisione presa ultimamente dalla Giunta,  di recedere da  Unione Nazionale Comuni Enti Montani       (3.500 euro annui) e Lega per le autonomia (contributo annuo 8.000 euro) - afferma Gagliardi -, nonché di proporre al Consiglio l'uscita da Assoc. Teatrale Emilia Romagna (8.910 euro) e dal Comitato festival delle provincie di Torino (3.000 euro)".

 

"Potranno sembrare anche piccole somme, che tuttavia nel quinquennio superano i 117.000 euro - afferma l'esponente del Pdl -, ma quello che è importante sottolineare è il fatto che finalmente sembra si stia avviando  una seria ricognizione di come vengono spesi i soldi dei cittadini".

 

"Certo che se si decidesse di uscire anche dalle Terme S.Agnese, allora la storia sarebbe diversa - fa notare il capogruppo -, e veramente si potrebbero utilizzare importanti risorse economiche per affrontare con maggior determinazione le priorità e le emergenze del territorio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -