Forlì-Cesena, gestione dei migranti. Russo: "In provincia ne arrivano 400"

Forlì-Cesena, gestione dei migranti. Russo: "In provincia ne arrivano 400"

Forlì-Cesena, gestione dei migranti. Russo: "In provincia ne arrivano 400"

FORLI' - Il Consiglio Provinciale di Forlì-Cesena nella seduta di lunedì 4 aprile ha affrontato vari temi d'attualità contenuti nelle interrogazioni presentate dai gruppi di minoranza. Si è parlato della gestione dei migranti di Lampedusa con un'interrogazione di Stefano Gagliardi, alla quale ha risposto il vicepresidente Gugliemo Russo: "E' il governo che dovrà decretare il piano nazionale sull'emergenza umanitaria. La disponibilità dell'Emilia-Romagna c'è: ma solo se ci stanno tutte le regioni".

 

Il primo, con un'interrogazione urgente posta al primo punto dell'ordine del giorno, è stato proposto dal capogruppo del PdL Stefano Gagliardi e riguarda la gestione dei migranti attualmente presenti a Lampedusa che dovrebbero essere distribuiti su tutto il territorio nazionale. Ha risposto il vice-presidente Guglielmo Russo: "E' il Governo che dovrà decretare il piano nazionale sull'emergenza umanitaria e riconvocare le Regioni, per cui i caratteri, i costi e la durata degli interventi sono ancora da concordare. La disponibilità dell'Emilia-Romagna c'è, ma con un'avvertenza: o ci stanno tutte le Regioni e non se ne fa niente. In secondo luogo bisogna concordare la filiera di comando: chi coordina le azioni? Le prefetture o le Province? Il Governo per il momento ha escluso la Protezione civile". Inoltre, sui costi, spiega Russo "saranno ingenti e le risorse dovranno coprire tutta la tempistica e la tipologia dell'intervento".

 

Queste le attenzioni per il territorio locale, sempre con Russo: "Anzitutto, non si faranno tendopoli in Emilia-Romagna, ci saranno solo strutture fisse. I criteri per accoglierli per ora sono questi: no a scuole e palestre, no a strutture in centri storici, no alle zone turistiche". Quanti migranti arriveranno? Conclude Russo: "Il criterio per ora comunicato dal Governo dovrebbe essere quello di uno ogni mille abitanti, quindi noi dovremmo prenderci 400 profughi. In provincia, da parte nostra, faremo una valutazione in base alle strutture esistenti sul territorio e all'esigenza di evitare gli assembramenti per garantire i migliori controlli di polizia e la migliore gestione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    chi li vuole se li mantenga! mi sembra una bella idea! io mi sono scoccciato di pagare per tutti! e non è razzismo! ben accetti chi ha lavoro e permesso di soggiorno! per tutti gli altri, mi dispiace, ma non c'è posto! di poveri e di senza lavoro in italia ne siamo pieni! bisognerebbe iniziare a pensare di risolvere la moltitudine di problemi arretrati che abbiamo, prima di risolvere quelli degli altri! perchè dobbiamo sempre occuparcene solo noi degli emmigrati del mediterraneo??

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    @ docalle la mia idea sarebbe razzista se dicessi di usarli per alimentare il teleriscaldamento di Forlì... IO ho solo detto che se ne possono stare a casa loro se devono venir qua e dopo essere accolti e sfamati hanno anche la presunzione di lamentarsi!!!... OSPITALI A CASA TUA!!! SFAMALI E MANTIENILI TE!!!

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    L'osservazione di P.Kc. non fa una grinza. Concordo con lui.

  • Avatar anonimo di docalle
    docalle

    Ti pareva che non comparissero commenti razzisti... 1) il mondo è pieno di emigranti italiani che sono scappati dalla povertà (1 su 3 degli argentini è di origine italiana 2) se vii interessa la storia degli italiani in Tunisia leggi: https://it.wikipedia.org/wiki/Italo-tunisini 3) certo con la pensione di Amato (73 anni) si possono ospitare molti tunisini. E con lo stipendio del figlio di Bossi ? e la moglie di Bossi che è in pensione a 39 anni ?

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    I Tornado sono andati in Libia perchè facciamo parte dell'Europa voluta dai Signori PRODI ed AMATO, ma non hanno sparato un colpo. ( A proposito d'Europa voglio sperare che se alle prossime elezioni vincerà il centro-sinistra, ci restituiscano il 40% di quanto ancora dobbiamo avere per il versamento fatto per l'Unione, la Tassa del Medico di Famiglia (Lire 75.000) ed il 6 per mille rubatoci dai c/c in banca per coprire il loro mal governo. La stampa di ieri annunciava che il Signor AMATO ex Capo di Governo, è andato in pensione dal 1° Aprile con la modica cifra di 31.000 euro al mese. Cosa ne pensi? potrebbe mantenere qualche Tunisino in una delle Sue case? Penso proprio di si, ma alla fine i 2,5 milioni al giorno che ci costano gli "Emigranti" alla fine sono sulle ns. pensioni o stipendi che dir si voglia. Quelli arrestati sono Tunisini e non Libici: lì non c'è guerra ed i Signorini hanno fatto lo sciopero della fame perchè a Lampedusa hanno loro dato per tre giorni un piatto di maccheroni al sugo, forse preferivano serpenti allo spiedo e cavallette arrostite come sono abituati a mangiare.

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Si però.... anche noi dovremo stare a casa nostra e non andare laggiù coi Tornado

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    A CASA LORO !!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -