Forlì-Cesena, guard-rail letali. L'assessore Montesi: ''Sostituirli costerebbe 30 milioni''

Forlì-Cesena, guard-rail letali. L'assessore Montesi: ''Sostituirli costerebbe 30 milioni''

Forlì-Cesena, guard-rail letali. L'assessore Montesi: ''Sostituirli costerebbe 30 milioni''

FORLI' - Dopo le recenti morti di motociclisti sulle strade provinciali, in particolare con l'incidente mortale che ha visto decessi di motociclisti sulla Bidentina dovuti all'impatto contro il guard-rail, è stato discusso dal Consiglio Provinciale una mozione dell'Italia dei Valori sulla messa in sicurezza dei guard-rail lungo le strade di competenza della Provincia di Forlì-Cesena. A presentare la mozione è stata Giovanna Perolari, capogruppo Idv.

 

Alla giunta è stato chiesto "di attivare una censimento della situazione dei guard-rail nella provincia di Forlì-Cesena e di predisporre un piano volto ad aumentare la sicurezza dei motociclisti e dei ciclisti, anche verificando l'installazione di nuove tipologie di guard-rail una volta ricevuta l'omologazione ministeriale". Il documento invita il presidente ad attivarsi in ogni sede e presso il ministero competente affinché si adottino misure adeguate alla salvaguardia dei motociclisti.

 

Nel dibattito è intervenuto anche l'assessore alla Mobilità Marino Montesi, che ha dato il punto di vista della giunta "Quest'amministrazione si è impegnata tanto sulla sicurezza stradale. Sui guard-rail, rilevo che ce ne sono circa 200 chilometri sulle strade provinciali, di cui 150 non modificabili e 50 modificabili. Per noi basta così: non facciamo altri censimenti". Sull'introduzione di barriere salva-motociclisti aggiunge Montesi: "Per noi è una questione insormontabile l'omologazione, ma c'è anche un problema di costi: non è possibile fare un'operazione dalla sera alla mattina, dato che la sostituzione costerebbe circa 30 milioni di euro. Infine, quando saranno omologati,  siamo anche favorevoli ad un piano pluriennale per installarli".  La mozione ha visto il voto favorevole di Pd, Idv e Rif. Com., nessun contrario, astenuti PdL (Gagliardi è uscito dall'aula), Udc e Lega Nord.

 

GLI ALTRI ORDINI DEL GIORNO - I lavori del Consiglio Provinciale di Forlì-Cesena di lunedì pomeriggio hanno visto il dibattito su diversi ordini del giorno. Prima delle varie tematiche è stato presentata una delibera di variazione del bilancio di previsione 2010, votata a favore da Partito Democratico, Italia dei Valori e Rifondazione Comunista, mentre il voto negativo è giunto da Popolo delle Libertà, Udc e Lega Nord. Il primo ordine del giorno è stato presentato dal capogruppo dell'Udc Maria Grazia Bartolomei e riguarda il ripristino immediato delle tariffe agevolate per le spedizioni dei prodotti editoriali.

 

Bartolomei ha ricordato che la novità è arrivata "quando gli editori avevano già venduto gli abbonamenti annuali e si sono trovati improvvisamente a dover fronteggiare un aumento molto consistente delle tariffe per le spedizioni postali". Quindi ha richiamato "le conseguenze, anche occupazionali, sulle piccole associazioni, sul non profit, sulla stampa locale e sulle testate periodiche cattoliche e diocesane, per un totale di 186 giornali e circa un milione di copie". Il testo ha trovato il voto favorevole di Udc e Pd, il voto contrario di Pdl, Lega Nord e Idv e l'astensione di Rifondazione Comunista.

 

Sempre l'Unione di Centro ha proposto un ordine del giorno relativo alla vigilanza per la riduzione del rischio sismico, ma senza eccessi di costi e di burocrazia e in tempi ragionevoli. L'ordine del giorno fa riferimento alla legge regionale 19/2008 e alle nuove prescrizioni che prevede. Il documento, emendato dal Partito Democratico, ha visto il voto favorevole all'unanimità di tutti i consiglieri provinciali.

 

La manovra finanziaria 2010 del Governo è stata al centro di un terzo ordine del giorno proposto da Rifondazione Comunista, con la sottoscrizione anche dell'Italia dei Valori. Il capogruppo di Rifondazione Comunista Piergiorgio Poeta ha criticato nella manovra finanziaria governativa il fatto che "non ci sono risparmi, nella pratica non è neanche visibile una riduzione delle indennità dei parlamentari, mentre sono stati presi provvedimenti ben diversi per quanto riguarda i dipendenti pubblici e i precari, con le donne particolarmente colpite per l'età pensionabile. Questa manovra finanziaria scarica gli oneri sulle parti più deboli della società, mentre altri non mettono nemmeno un centesimo di sacrifici". Al voto, favorevoli sono stati i gruppi consigliari Pd, Idv e Rif. Com., contrari Pdl e Lega Nord, astenuto Udc.

 

All'unanimità, infine, sono passati due ordini del giorno, il primo del Pdl contro la lapidazione disposta dal governo iraniano nei confronti di Sakineh e il secondo del Pd sull'omicidio di Angelo Vassallo, sindaco di Pollica.

Commenti (14)

  • Avatar anonimo di komar
    komar

    Il mio cervello è ben connesso, soprattutto perchè lavoro nel campo dell'emergenza 118 e sono abituato a farlo accendere in fretta. Credo, dopo 25 anni di onorata attività, di aver visto di tutto comprese le tipologie di incidenti: auto ,moto, autarticolati, cicli, motocili, pedoni. Per quanto riguarda il valore della vita umana penso di conoscerla meglio dei vari signori Christian, Paolo M, etc, dal momento che di vite ne ho salvate a centinaia. E' chiaro che la mia battuta voleva essere provocatoria ma è non comunque molto lontana dalla realtà. Posso garantirVi che il 99% degli incidenti sono legati a fattori umani dei quali la prima causa è la ve-lo-ci-tà. Tutto il resto sono pa-tac-che. Mettetela come volete ma è così: Quando si lavora in un pronto soccorso volenti o nolenti si viene a conoscenza anche dei rilievi della polizia stradale, carabinieri, polizia municipale. Incidenti a 40-70 km orari, che è la velocità permessa, non causano nelle strade extraurbane così tanti decessi; aggiungete alcol, sostanze stupefacenti, stanchezza, imprudenze e il gioco è fatto. Volete cambiare i guard rail, va bene! ma vorrei che ci trovassimo qui dopo un anno per fare un consuntivo di questa azione di miglioramento. Ah a proposito, se per caso non avete girato per l'Europa, ma in Austria, Svizzera etc non ho visto guard rail così diversi da quelli della nostra provincia. Saluti.

  • Avatar anonimo di Giovanna Perolari IDV
    Giovanna Perolari IDV

    I tempi sono sicuramente difficili, i tagli da parte del Governo sono pesanti e si ripercuoteranno su vari ambiti. mi sono comunque sentita in dovere di precisare che la Provincia ha recentemente installato 3 nuovi autovelox e pertanto una volta predisposto un piano per la sicurezza stradale, si potranno destinare una parte di tali proventi per l'installazione di barriere salva motociclisti

  • Avatar anonimo di umbertob
    umbertob

    @ stefano meno male che c'e' la tua di opposizione.....ops in quale stato? Forse in australia dove magari due o tre pecore forse ancora lo ascoltano....hahahaahahaha....ridicolo

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Agghiaccianti le scuse dell'assessore, riprovevoli le defezioni dall'aula di una opposizione inetta.

  • Avatar anonimo di PaoloM
    PaoloM

    Pdl, Udc e Lega siete dei pagliacci. Vergognatevi!!! L'uscita dall'aula che cosa mi rappresenta?

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Nel frattempo, una cosa si dovrebbe fare. VIETARE LA CIRCOLAZIONE A CICLI E MOTO su tutti quei tratti di trade provinciali NON SICURE. Se una casa è pericolante, non viene consentita l'agibilità per la sicurezza dell'tente. Se una strada non è sufficientemente sicura si deve fare lo stesso. Vediamo poi se i soldi saltano fuori. Io per salvare anche solo una vita lo farei.

  • Avatar anonimo di Piirpa
    Piirpa

    La mozione ha visto il voto favorevole di Pd, Idv e Rif. Com., nessun contrario, ......astenuti PdL (Gagliardi è uscito dall'aula), Udc e Lega Nord......... ....siete semplicemente disgustosi!!! Vergogna!!!

  • Avatar anonimo di Gim
    Gim

    E pensare che ho appena inventato un prodotto per mettere in sicuerzza questi guard-rail...ho provato in tutti i modi a contattare l'anas per proporlo, ma nisba. sigh! :-(

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Noto con ribrezzo che PdL, Lega e UdC di fronte al problema dei guard-rail non prendono posizione ed escono addirittura dall'aula. Complimenti, davvero uno spiccato senso civico. Spero che i loro elettori se ne ricordino.

  • Avatar anonimo di Marc
    Marc

    komar.... ti potevi risparmiare l'intervento ponderandolo un pò di più e informandoti su quello che stavi per scrivere! Sulla questione guard-rail, prescindendo dal valore della vita umana che è la cosa più importante, se vogliamo valutare la cosa SOLO in termini economici, domando: quanto potrebbbero costare in futuro le eventuali richieste di risarcimento danni??????

  • Avatar anonimo di Christianr
    Christianr

    caro Komar ma prima di scrivere certe cose connetti il tuo cervello con le dita che premono sulla tastiera......secondo te cambiare i guardrail e per permettere ai morociclisti di correre più veloce???? l'esempio di incidente che l'articolo riporta ti dovrebbe far capire che queste protezioni sono letali anche se cammini a passo d'uomo!! VERGOGNATI anche per la mancanza di rispetto nei confronti di tutte quelle persone che hanno perso una persona cara causa dei guardrail....... e se il mondo non va avanti e anche colpa di persone coem te che parlano e scrivono senza un minimo di ragione.

  • Avatar anonimo di PaoloM
    PaoloM

    caro komar, probabilmente tu non sei motociclista altrimenti sapresti che c'è chi corre e chi no, esattamente come in auto. Io da motociclista vorrei godermi un giro in moto senza venir travolto da nessun idiota che pensa di essere in un circuito (motociclista o automobilista) e senza il rischio di essere affettato da un guardrail dopo una caduta che può essere causata da una disattenzione o dal manto stradale in condizioni pietose.... Per quanto mi riguarda non avrei problemi a barattare guardrail più sicuri con maggiori controlli sulle strade.

  • Avatar anonimo di komar
    komar

    Ma se vanno come i pazzi.... Dobbiamo cambiare i guard rail per consentire che corrano ancora di più?

  • Avatar anonimo di Mar.Sol.
    Mar.Sol.

    Incredibile, al giorno d'oggi c'è chi ancora da un valore economico al costo della vita umana! Meglio far morire qualche motociclista, qualche ciclista ed anche pedone che spendere dei miserabili soldi per salvarne la vita!! Si anche motociclisti e pedoni, perchè anche costoro son vittime dei guard-rail attuali, non solo i motociclisti!!! Si vergognino coloro che non hanno votato a favore della sostituzione immediata di queste strutture asassin. Quando si tratta di salvare la vita di ognuno di noi il voto dovrebbe esser unanime!! E alcuni di costoro che antepongono i soldi alla vita umana si definiscono pure fedeli e cristiani!! Son solo degli ipocriti!! E' una vergogna assoluta che ci sia chi non si appoggia in modo incondizionato a salvare la vita delle persone! Dicono NO ialla sicurezza e allao stesso modo esprimono il loro reale disinteresse al prossimo! Ma non lo fanno in modo diretto, ma si nascondono dietro il manto dell'astensione al voto! Vergognatevi!! Chissà come agireste se fossero i vosstri figli e i vostri cari, i vostri affetti più forti a morire sotto queste armi asassine che sono i guard-rail!!! Vi auguro di non provar mai questa sofferenza, e auguratevi che un giorno in futuro non dobbiate rimpiangere la vostra scelta!! Ma ricordate che ognuno è cause del proprio dolore!!! LA VITA UMANA PRIMA DI TUTTO!! IL RESTO E' SOLO FALSDITA' ED IPOCRISIA!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -