Forlì-Cesena, Hera presenta il bilancio di sostenibilità: distribuiti 143 milioni di euro

Forlì-Cesena, Hera presenta il bilancio di sostenibilità: distribuiti 143 milioni di euro

Forlì-Cesena, Hera presenta il bilancio di sostenibilità: distribuiti 143 milioni di euro

Il Bilancio di sostenibilità 2009 del Gruppo Hera è stato presentato oggi ai Musei San Domenico di  Forlì dall'Amministratore Delegato Maurizio Chiarini. L'incontro si è focalizzato sull'impatto che le attività del Gruppo hanno sui territori forlivese e cesenate. Nel solo 2009, nei 30 Comuni serviti la Struttura di Forlì-Cesena ha prodotto ricadute sul territorio circa 143 milioni di euro, 7 in più rispetto al 2008; alle aziende fornitrici provenienti dalla provincia nel 2009 sono andati oltre 88 milioni di euro.

 

Presenti anche il consigliere di Hera Spa Roberto Sacchetti, il Direttore della Sot di Forlì-Cesena Franco Fogacci e il presidente del Comitato per il territorio Paolo Talamonti.

 

 La sola Sot di Forlì-Cesena ha realizzato investimenti operativi per oltre 28 milioni di euro, di cui due terzi circa per il ciclo idrico. Con riferimento al 2008, Hera è risultata a livello nazionale la società con l'indice di investimento più elevato (444 euro ogni 1.000 mc di acqua fatturata) tra le principali società che gestiscono il servizio idrico. Inoltre ha raggiunto il livello di perdite idriche più basso in rapporto alla lunghezza delle reti, con una punta di eccellenza proprio sul territorio di Forlì-Cesena: 19% di perdite, contro il 34% a livello nazionale (fonte: rapporto 2009 sul servizio idrico integrato redatto dall'Osservatorio Prezzi & Tariffe di Cittadinanzattiva).

 

Per quanto riguarda la raccolta differenziata, la Sot di Forlì-Cesena ha sfiorato nel 2009 il 46%, a fronte di una media nazionale del 30%.

Anche l'indagine di Customer Satisfaction, che ha evidenziato un notevole balzo in avanti nel territorio di Forlì-Cesena (+ 5 punti, il più alto di tutta Hera), sottolinea un miglioramento particolare nei servizi ambientali.

 

A livello di gruppo, particolarmente rilevanti dal punto di vista ambientale sono, ad esempio: la produzione di energia prodotta da fonti rinnovabili e assimilate che ha raggiunto nel 2009 il 63% della produzione complessiva, le emissioni da termovalorizzazione che si attestano al 13,4% rispetto ai limiti di legge e il 44,8% di raccolta differenziata a livello di gruppo e la progressiva riduzione dei conferimenti in discarica.

 

L'orientamento alla sostenibilità e alla responsabilità sociale si riflette in Hera anche all'interno dell'organizzazione aziendale, ad esempio sotto il profilo della gestione delle risorse umane, come dimostrato dalla capacità del Gruppo di garantire piena occupazione ai propri dipendenti e di assumerne di nuovi: 200 i lavoratori assunti a tempo indeterminato in un 2009 che ha segnato un grave momento di crisi occupazionale per tantissime aziende.

 

Questi sono solo alcuni dei contenuti del Bilancio di Sostenibilità 2009  che rendono quantificabile e verificabile l'operato dell'azienda da parte di tutti i suoi interlocutori. I dati riportati sono verificati da un ente esterno, DNV, uno dei principali organismi di certificazione a livello mondiale, e sono a loro volta confrontati con i limiti previsti dalla legge e, in molti casi, paragonati con quelli delle altre aziende.

 

All'incontro erano presenti i principali referenti pubblici e privati con i quali l'Azienda quotidianamente si rapporta: amministrazioni pubbliche, sindacati, associazioni ambientaliste, di consumatori e di categoria, mondo del volontariato, fornitori, forum e centri sociali e cittadini.

 

 "Siamo orgogliosi del grande lavoro fatto finora - ha commentato Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato del Gruppo Hera - che ci colloca tra le migliori società di servizi in Italia. Questi sono risultati concreti, di un'azienda che cresce insieme al territorio e che vuole continuare a produrre risorse significative e ad offrire buoni servizi con un elevato standard di qualità a cittadini e aziende. Il Bilancio di Sostenibilità è lo strumento per verificare i progressi del nostro lavoro rispetto alle linee strategiche e agli impegni che abbiamo preso e le ricadute del nostro operato che superano sul territorio del Gruppo 1,6 miliardi di euro di valore aggiunto generato per stakeholder e valore delle forniture ci danno la misura del buon governo dell'azienda, a dimostrazione che profitto e sviluppo del territorio sono obiettivi conciliabili e non in contrapposizione, nonostante il quadro complesso del 2009".

 

<<Gli importanti interventi operati da Hera  hanno avuto impatti positivi diretti ed indiretti sulla nostra realtà - conclude Franco Fogacci, direttore Hera Sot Forlì-Cesena - Sono migliorati anche i dati relativi alla relazione con i clienti, in particolare, sono stati ridotti i tempi di attesa agli sportelli: dai 28 minuti del 2006 ai 18,5 minuti del 2007, ai 18 minuti del 2008, fino ai 10 minuti nel 2009. Questo importante risultato è stato reso possibile anche grazie alla completa riprogettazione del layout dei due sportelli principali di Forlì e Cesena>>.

 

Il Bilancio di Sostenibilità di Hera è disponibile sul sito www.gruppohera.it o, in forma sintetica, presso gli sportelli clienti.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -