Forlì-Cesena, il bollino blu delle caldaie rende 200mila euro

Forlì-Cesena, il bollino blu delle caldaie rende 200mila euro

Forlì-Cesena, il bollino blu delle caldaie rende 200mila euro

FORLI'- CESENA - Il bollino blu della caldaie genera entrate per 200 mila euro per l'Agess, la società pubblica composta dai comuni della provincia e dall'ente provinciale. Lo rileva Stefano Gagliardi, capogruppo del Pdl in Provincia, con un'interrogazione a risposta scritta inviata al presidente Massimo Bulbi. Gagliardi interroga in particolare anche sul ruolo dell'energy management, prima affidato e poi revocato all'Agess.

 

Dice Gagliardi: "Rilevato inoltre che all' Agenzia la Provincia ha affidato a suo tempo con apposite convenzioni l'incarico di Energy Manager, e il controllo degli impianti termici (il famoso bollino), chiedo se corrisponde al vero il fatto che l'incarico di Energy Manager è stato revocato e, in caso di risposta positiva, quali motivazioni hanno determinato tale decisione".

 

Inoltre, dice Gagliardi "i proventi dalla sola vendita dei "bollini" genera all'Amministrazione un'entrata annuale pari a circa 200 mila euro (8 euro per bollino ogni 2 anni)". Gagliardi chiede di svolgere "tale servizio internamente e poter rendere disponibile per l'Ente il risparmio sopraggiunto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -