Forlì-Cesena, il PdL: "La Provincia vuole raccogliere 500 mila euro con gli autovelox"

Forlì-Cesena, il PdL: "La Provincia vuole raccogliere 500 mila euro con gli autovelox"

Forlì-Cesena, il PdL: "La Provincia vuole raccogliere 500 mila euro con gli autovelox"

FORLI' - "Mesi fa interpellai il Presidente della Provincia pregandolo di non ripetere gli stessi errori commessi dal Comune di Forlì nell'affrontare il tema della sicurezza stradale e degli autovelox in particolare. Qui non si tratta di criminalizzare gli autovelox o di esaltarli, ma solo di utilizzarli nella maniera più intelligente possibile, per aumentare la sicurezza di tutti e non per fare cassa": è la reazione di Stefano Gagliardi alla notizia dell'arrivo dei tre nuovi autovelox.

 

"Gli autovelox di per sè dicono assolutamente nulla, se non sono accompagnati da tutti gli altri interventi, culturali e strutturali, in grado di mettere in sicurezza le strade e chi le precorre. Il fatto che tutta la gestione venga affidata alla società Area Blu per un compenso fisso di 145 mila euro più iva all'anno, lascia pensare. Il fatto che prima dell'avvio degli autovelox fissi siano disponibili pochissimi giorni per informare i cittadini, lascia pensare".

 

E ancora: "Il fatto che oggi le entrate della Provincia in tema di multe contabilizzino 50.000 euro annui mentre con i nuovi impianti si pensi di giungere a 500-600.000 euro annui per ogni autovelox, lascia pensare. Per questo mi permetto di ribadire che la vera prevenzione si fa con le pattuglie sulla strada con un sempre maggiore coordinamento fra tutte le forze dell'ordine e, infine, con l'utilizzo di autovelox mobili", conclude il capogruppo del Pdl Stefano Gagliardi.

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    @Gino Il mio ragionamento evidenzia la contraddizione. Io, dai miei oltre 60 anni, penso di non rappresentare più un pericolo per quanto riguarda la velocità ma se i punti di rilevamento sono fissi, scusa tanto ma tutti siamo italiotti.

  • Avatar anonimo di cesare b.
    cesare b.

    La cosa bella è che nei 7 mesi di quest'anno stiamo assistendo a record di furti a Forlì....ma oh ragazzi ci vogliono gli autovelox perchè è pericoloso in giro!! Io ho una proposta mettiamo i limiti dei 30 in tutte le strade di Forlì e poi....mettiamo gli autovelox dappertutto!!!!! Forlivesi siamo fantastici!!!!!

  • Avatar anonimo di Gino
    Gino

    Caro RèArtu il tuo è il classico atteggiamento da italiota, basta rallentare in quei punti e il gioco è fatto..... No! Rallentiamo in quei punti e mentre lo facciamo pensiamo tutti alla sicurezza e poi invece di riaccellerare manteniamo la velocità bassa consapevoli che la sicurezza la facciamo noi con il nostro stile di guida e finiamola di fare i soliti furbetti per poi gridare allo scandalo se qualcuno ci punisce pecuniariamente non permettendoci di esserlo fino in fondo. La strada è di tutti guidiamo con responsabilità e rispettiamo i limiti e tutte le sue regole.

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    è ovvio che il comune pensi a fare cassa...del resto se il nano taglia i fondi destinati ai comuni gli stessi dovranno per forza fare cassa in altro modo oppure preferite che aumentino le tasse ??....

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    PS: Sulle strade locali, una volta stabilite le postazioni fisse basta rallentare in prossimità di queste e il gioco è fatto, altro punto contestabile. Ma se per puritanesimo dobbiamo dire che è giusto allora sia.

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Ci cascano tutti. Arriva una società che, con la scusa di aumentare la sicurezza, propone l'istallazione di tot autovelox. Il business è fatto. Loro incassano, l'ente incassa e il cittadino paga. Non sono per il "far-west" ma dato i numerosi precedenti imbrogli alle spalle degli automobilisti ribadisco che gli autovelox senza la contestazione immediata servono solo a fare cassa. Ma ci adatteremo anche a questo. Ci siamo assuefatti a Berluscono !!!!

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Che dire.... in questo momento così grigio per le casse dei comuni a fronte dei tagli governativi, l'autovelox è sicuramente il male minore. Mi sembra sia meglio che chi sgarra paghi la multa e contribuisca al risanamento comunale, piuttosto che lasciare tutti liberi di fare i piloti di F1 e poi pagare una quota a testa per il bilancio. E poi se l'autovelox è anche un deterrente per chi corre, allora ben vengano 1 10 100 autovelox.

  • Avatar anonimo di Gino
    Gino

    Vero che la prevenzione si fa anche con le pattuglie, ma è vero che anche gli autovelox contribuiscono in maniera notevole: provate a transitare per via Costanzo II o via Ravegnana, non c'è nessuno che supera i limiti! Anche questa è sicurezza. Provate a transitare per un qualsiasi paesino toscano: i numerosi autovelox mettono tutti in coda a 50km/h! Anche questa è sicurezza. Se poi qualcuno esagera e non si accorge di questi strumenti, ben venga per le casse vuote degli enti locali.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -