Forlì-Cesena, il presidente della Provincia preoccupato per i tagli agli enti locali

Forlì-Cesena, il presidente della Provincia preoccupato per i tagli agli enti locali

Forlì-Cesena, il presidente della Provincia preoccupato per i tagli agli enti locali

FORLI' - "L'impostazione generale della manovra economica presentata dal Governo e caratterizzata, in particolare, da forti tagli nei trasferimenti di risorse agli enti locali, è motivo di forte preoccupazione", lo dichiara il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi, commentando la presentazione della Finanziaria 2011. "L'esigenza del risanamento dei conti pubblici e del rafforzamento del sistema finanziario del paese, seppur necessario per evitare la bancarotta, non può andare a pesare sui livelli inferiori dell'organizzazione dello stato".

 

Gli enti locali sono stati "già fortemente condizionati dal progressivo calo delle risorse e dai limiti imposti dal rispetto del Patto di stabilità. Tagliare ancora i finanziamenti significherebbe mettere a rischio la qualità dei servizi erogati e, ancor di più, gli investimenti sulle opere infrastrutturali necessarie per lo sviluppo e la competitività dei territori. Alla nostra Provincia, ad esempio, servono, ora più che mai, dei fatti concreti tanto che condivido e faccio mie, ad esempio, le preoccupazioni espresse ieri dal Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, sui fondi e i tempi per l'adeguamento della E45".

 

E prosegue Bulbi: "Ricordo poi che, ancora oggi, sono alcune decine i nostri concittadini evacuati per i danni del maltempo dello scorso inverno e per risolvere i problemi portati dai tanti dissesti idrogeologici, servono soldi. Quei soldi, promessi e non ancora arrivati, che soli possono metterci nelle condizioni di riportare alla normalità il nostro territorio e la vita delle persone coinvolte. Infatti, se qualcosa, fino ad oggi, si è potuto iniziare lo si deve solo al contributo straordinario erogato da Romagna Acque e dai fondi regionali per gli interventi di somma urgenza".

 

E conclude Bulbi: "Concludo stigmatizzando le ennesime ed inaccettabili illazioni sorte sul taglio, prima annunciato, poi smentito e tuttavia previsto negli articoli della legge, di alcune Province. In un momento così delicato per le sorti del paese utilizzare ancora lo strumento della demagogia, non tranquillizza affatto sulla capacità e la volontà dell'esecutivo di affrontare seriamente i nodi strutturali che affliggono la nostra società e la sua economia".

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Loris
    Loris

    Caro Miky, concordo in pieno anzi rincaro la dose. Mediamente il 75% delle spese di qualunque provincia (ma se anche fosse il 50%?) è per gli stipendi. Quindi le province -come enti- servono praticamente solo a se' stesse. Vale anche per Sapro, Camera di Commercio eccetera? Vorrei sbagliarmi... Qualcuno può dimostrare il contrario? Intanto le aziende chiudono ma con quello che si spende per la Provincia, quanti operai licenziati dalle varie Micromeccanica mangerebbero? Lo vedi Bulbi com'è patito, poverino? Appena insediato cosa ha fatto? Mi pare abbia comprato la Mercedes (mica personale, eh no, "istituzionale", soldi nostri). Sarebbe ora che Bulbi & soci cominciassero a fare un lavoro VERO, li vorrei vedere a fare un colloquio! Macché, non si staccheranno dalla mammella neanche a fucilate.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    miky, non ci siamo capiti. Guarda che il mio commento era volutamente ironico, forse non sono stato chiaro. Volevo dare una occhiata al loro bilancio, avendo due minuti di pausa, ma non sono riuscito a trovarlo. L''unica cosa che ho trovato è quel consolidato 2006 che è ancora in rete e ci son voluti 8 esterni per farlo. Dico io, anche se lo avessero fatto gratis (!!!) bell'attestato di stima alla ragioneria interna. Per il resto, sottoscrivo quello che hai detto tu.

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    No, no mi sembra di esagerare. non vorrei innescare una polemica, ma mi sembrano esagerati gli otto collaboratori esterni di cui tre universitari; hai controllato l'organigramma della Provincia ? sicuro che non ci siano dirigenti con qualifica e retribuzione idonei a quelle mansioni? Sei mai andato negli uffici Provinciali, all'ufficio IVA, alla Camera di commercio, al catasto, all'Agenzia del territorio, negli uffici Comunali? Non hai notato una differenza abissale, fra i ritmi di lavoro di questi uffici e quelli di una azienda privata? Lì va tutto alla moviola, con calma, senza fretta, c'è tempo. Oggi però il tempo non c'è più, ma quel che è peggio, non ci sono più i soldi per mantenere questi carrozzoni, per cui, invece di piangere miseria, è ora che facciano di necessità virtù e, come ogni buon padre di famiglia, taglino le spese inutili e futili. Se ti accorgi che il tuo stipendio non basta più per arrivare alla fine del mese, cosa fai? Vai dai vicini a pretendere che ti diano un obolo? Vai in piazza a staccare qualche multa? No, credo che come tutti noi elimini le spese meno indispensabili: vestiario, cinema, ristorante, vacanze. E' quello che deve fare la Provincia.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Senti un po' caro miky, prima che qualcuno ti accudi di qualunquismo e di propaganda politica ti dico che: 1) Sul sito della provincia il bilancio io non lo trovo. 2) L'unico documento che ho trovato è un bilancio consolidato territoriale (altra cosa) 2006-2007. Dopo di allor ail niente. 3) Quel bilancio è stato redatto da 8 collaboratori esterni di cui 3 universitari, partendo dal presupposto che in tutta la provincia non ci fosse neppure un ragioniere in grado di farlo. Guarda qui https://www.provincia.forli-cesena.it/index.asp?m1_cod=1&m2_cod=91&a=1&w_tipo=D 4) Qui https://www.provincia.fc.it/incarichi/ le consulenze che, fra le tante, sono state caricate in rete. Ti chiudi il messaggio con l'affermazione: "Coraggio, comunciate un pò a lavorare anche voi." Francamente, non ti sembra di esagerare ?????

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    sono gli effetti del federalismo... ennesima bufala del governo berlusconi-bossi!!!

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    Ma con che coraggio !?! con che faccia !?! Fino a ieri ci hanno detto che Provincia di Forlì + comuni di Forlì-Forlimpopoli-Bertinoro-Cesena avevano i soldi per ripianare il debito di SAPRO, e adesso piangono miseria? E quando ACER aveva tanti soldi da non sapere come spenderli e ha investito nelle azioni a rischio e se li è fumati ? No, adesso, non possono venirci a dire che è colpa del governo centrale. Che comincino a ridurre gli incarichi a professionisti esterni, e facciano lavorare i loro dipendenti. Comune-Provincia-Regione-Stato fra tutti avete creato una montagna di adempimenti e di burocrazia per darvi una ragione di esistere, così, noi cittadini siamo oberati di tasse per mantenere un apparato che ci rende impossibile lavorare. Io voto per eliminarvi tutti, ci guadagneremmo in economia e in libertà. E ci risparmieremmo anche questi affronti. Coraggio, comunciate un pò a lavorare anche voi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -