Forlì-Cesena, in aumento gli arresti dei Carabinieri

Forlì-Cesena, in aumento gli arresti dei Carabinieri

Foto di repertorio-73

FORLI' - La situazione della sicurezza pubblica nella provincia di Forlì-Cesena è da considerarsi "soddisfacente". L'ha affermato il Colonnello dei Carabinieri, Mariano Angioni, nell'illustrare il bilancio 2008 degli uomini dell'Arma. Rispetto al 2007, si è riscontrato un calo dei reati perseguiti, con un aumento di quelli scoperti e delle persone tratte in arrestano. Continua a persistere una diffusa microcriminalità, soprattutto con furti. In aumento il numero di rapine.

 

ARRESTI E DENUNCE - Nell'anno appena concluso sono stati denunciati 11.626 reati, 999 in meno rispetto al 2007. Quelli scoperti sono stati 2.404, con una crescita percentuale del 4,07% in confronto all'anno precedente. Sono complessivamente 556 le persone arrestate (+14,88%): 339 sono italiane, 102 extracomunitarie regolari, 60 comunitarie e 45 in Italia senza un regolare permesso di soggiorno. Quelle denunciate sono state 2.287 a fronte delle 2.430 del 2007. "Questi numeri si spiegano la strategia operativa adottata, con una maggiore concentrazione nella repressione dei reati più gravi che hanno portato all'arresto dei responsabili", ha spiegato il Colonnello Angioni.

 

PROSTITUZIONE - Quasi ‘cancellato' il fenomeno della prostituzione, riconducibile all'immigrazione clandestina di donne provenienti dall'Est Europa, dalla Cina e dall'Africa. "Qualche avvisaglia l'abbiamo avuta nel territorio di Cesenatico - ha affermato Angioni -, ma nella maggioranza dei casi si tratta di personaggi ‘infiltrati' dalle province di Ravenna e Rimini".

 

VIOLENZA SESSUALE - Diminuito il numero delle violenze sessuali. I casi denunciati sono stati 18, 12 in meno rispetto al 2007, quelli scoperti 13. In manette sono finite sette persone, undici quelle denunciate.

 

USURA ED ESTORSIONE - Limitato il fenomeno dell'usura. Nel 2008 è stato denunciato un solo caso. Raddoppiati, invece, i reati di estorsione, con risultati significativi raggiunti nell'attività di contrasto. Sono 36 i casi denunciati a fronte dei 18 dell'anno precedente, 28 quelli scoperti contro i ‘soli' tredici del 2007. Sono ventidue gli arresti eseguiti (3 nel 2007), ventitre le denunce in stato di libertà (13 nel 2007). "Molti dei casi è legato al mancato pagamento di sostanze stupefacenti", ha sostenuto Angioni.

 

STUPEFACENTI - Pressoché dimezzato il fenomeno dell'utilizzo e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nell'anno appena concluso sono stati rilevati 107 casi, 103 dei quali scoperti. In manette sono finite ben 207 persone, 86 in più rispetto al 2007. Le persone denunciate, per lo più tossicodipendenti, sono 72. L'anno precedente furono 178.

 

FURTI - I fenomeni di microcriminalità si esprimono principalmente con i furti in abitazione, negozi e automobili, spesso connessi ad esigente indotte dallo stato di tossicodipendenza degli autori o alla tradizionale indigenza di nomadi o extracomunitari. L'attività di contrasto dei Carabinieri ha consentito una generale diminuzione dei furti (6421 quelli denunciati a fronte dei 7731 del 2007), soprattutto di quelli commessi con destrezza (344 contro 481), all'interno di esercizi commerciali (544 nel 2008 e 646 nel 2007), in abitazioni (600 contro i 694 del 2007), su auto in sosta (990 contro 1.282). In calo anche i furti di ciclomotori (117 a fronte dei 143 del 2007) e di automobili (246 contro 295). Dei 6.421 furti denunciati, sono 230 quelli scoperti. In manette sono finite 95 persone, mentre quelle denunciate sono state 215. Pressoché invariato il numero delle ricettazioni, 79, a cui corrisponde un aumento delle persone arrestate (28 contro le 24 del 2007) e di quelle denunciate (100 a fronte delle 80 dell'anno precedente).

 

RAPINE - In leggero aumento le rapine tentate e consumate. Nel 2008 sono state 77 rispetto alle 67 dell'anno precedente, a cui corrisponde un aumento di quelle scoperte (41 a fronte delle 24 dell'anno precedente) e delle persone arrestate (41, 29 in più in confronto al 2007). Invariato il numero delle persone denunciate, 18 contro le 19 del 2007. Diminuite le rapine ai danni degli istituti di credito (4 rispetto alle 13 del 2007), mentre quelle negli uffici postali sono state tre. Quasi invariato il numero delle rapine nelle abitazioni (7 nel 2008 e 6 nel 2007) e di quelle consumate nella pubblica via (tre in più a fronte delle 25 dell'anno precedente). Sono, invece, tredici le rapine commesse negli esercizi commerciali, mentre nel 2007 furono otto.

 

CONTROLLO TERRITORIO - Sono 20.950 le pattuglie impiegate nel corso dei controlli del territorio; 644 i servizi di soccorso prestato e 62.218 le richieste d'intervento pervenute al 112. Invariato il numero delle persone denunciate a causa di incidenti stradali (9). Sono state elevate 8.365 contravvenzioni al codice della strada, di cui 343 per guida in stato d'ebbrezza alcolica e 27 per guida sotto l'effetto di stupefacenti. I militari hanno provveduto al ritiro di 752 documenti di circolazione, 566 patenti di guida e al sequestro di 232 automezzi.

 

MOTOVEDETTA - La motovedetta 223 in dotazione alla Compagnia di Cesenatico è stata impiegata per 946 ore in attività di vigilanza lungo la fascia costiera di competenza, nella "salvaguardia della salute pubblica", con prelievi di campioni di acque e molluschi presso i vivai di viticoltura nelle acque della provincia; nella "salvaguardia dell'ambiente marino e terrestre", con mirati interventi contro l'inquinamento idrico e terrestre nonché contro gli abusi edilizi sul litorale. Complessivamente sono cinque le persone denunciate per pesca abusiva; mentre sono dieci le persone soccorse in difficoltà e due le imbarcazioni rimaste in balia del mare.

 

NUCLEO ELICOTTERI - Il tredicesimo Nucleo Elicotteri, con sede all'aeroporto ‘Ridolfi' di Forlì, ha effettuato 38 missioni in supporto all'Arma territoriale, di cui 12 pianificate, 18 d'iniziativa e 8 a richiesta per un totale di 45 ore di volo. I velivoli sono stati utilizzati come supporto per il controllo della circolazione stradale, per ispezione di casolari abbandonati e rastrellamenti di zone isolate, tesi alla ricerca di rapinatori e persone scomparse.

 

REPARTI SPECIALI - Sono notevoli i risultati raggiunti dai reparti speciali dell'Arma (Nas, Noe, Tpc ed altri). Di rilevanza europea è stata l'operazione "Dante Alighieri" portata a termine dal Comando Antifalsicazione Monetaria di Roma con i militari della Compagnia di Forlì, che ha permesso il 31 marzo dello scorso anno di individuare ed arrestare sette persone con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata all'acquisto, detenzione e spendita di monete contraffatte, nonché di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -