Forlì-Cesena: in Consiglio provinciale l'ultimo saluto del prefetto Antonio Nunziante

Forlì-Cesena: in Consiglio provinciale l'ultimo saluto del prefetto Antonio Nunziante

Forlì-Cesena: in Consiglio provinciale l'ultimo saluto del prefetto Antonio Nunziante

FORLI' - Dopo la notizia del trasferimento nella provincia di Foggia, giunta venerdì, il prefetto di Forlì-Cesena , Antonio Nunziante, ha partecipato alla seduta del Consiglio provinciale di lunedì per l'ultimo saluto prima della partenza.

 

Il prefetto uscente ha tirato le fila di un anno  e mezzo di lavoro nel comprensorio che ha giudicato "ricco" dal punto di vista "umano e professionale" e che lo ha visto coinvolgere quotidianamente "tutti gli attori istituzionali del territorio" all'insegna "degli interessi reali e concreti della collettività" in una terra  dove "non c'è la cultura del sospetto: ed è un bene, per me che vengo da zone calde".

 

Nunziante ha citato  le varie operazioni che hanno riguardato casi di conti bancari "coperti", riciclaggio o trasferimento all'estero di ingenti somme finanziarie... Poi, il prefetto uscente ha elencato  i vari obiettivi raggiunti nel corso del suo mandato, dall'attivazione del presidio estivo delle Forze dell'ordine a Cesenatico ("non è stato facile, ci sono state interrogazioni parlamentari, a Rimini si chiedevano: "perché in territorio di Forlì-Cesena?") alla tenenza dei carabinieri e dei presidi dei Vigili del fuoco in altre località del doppio comprensorio.

 

Nunziante ha rivelato anche - con lo sguardo volto verso i banchi dei partiti del centrodestra - di aver gestito con serio approccio giuridico le richieste mossegli da alcune forze politiche. E sul tema dell'immigrazione ha chiesto al consiglio  provinciale di Forlì-Cesena di non mollare la presa sul completamento dei progetti elaborati fino ad oggi e che hanno trovato accesso a importanti finanziamenti .


Il presidente della giunta provinciale , Massimo Bulbi, ha salutato Nunziante sottolineando il "lavoro di squadra" svolto in tema di sicurezza stradale e presidi di Forze dell'ordine e non solo: "risultati concreti ottenuti a beneficio del nostro territorio".


Il consigliere Luca Bartolini (An/Pdl) gli ha riconosciuto "Grande sensibilità nell'ascolto e nell'azione" in tematiche "calde" come la sicurezza e il controllo del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il Capogruppo del PD, Daniele Zoffoli, ha sottolineato il suo "essere sempre come uno di noi" amministratori che si devono confrontare e debbono risolvere ogni giorno tanti problemi, "riuscendo anche nell'obiettivo di avvicinare le istituzioni al cittadino".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -