Forlì-Cesena, in Provincia meno carta e più byte

Forlì-Cesena, in Provincia meno carta e più byte

FORLI' - In attuazione di un progetto biennale approvato dalla Giunta Provinciale nel 2008, dopo una breve fase sperimentale, la Provincia di Forlì-Cesena ha dato il via alla digitalizzazione delle determinazioni dirigenziali e alla gestione del fascicolo archivistico elettronico.

Grazie alla distribuzione della firma digitale, i dirigenti e i responsabili di posizione organizzativa dell'Ente saranno in grado di produrre i propri atti decisionali esclusivamente in formato digitale avente valore legale utilizzando gli strumenti più avanzati di gestione documentale ed i formati più sicuri per la conservazione dei documenti informatici.

Come primo risultato si otterrà una riduzione dei costi attraverso una diminuzione dei documenti cartacei circolanti: circa 4000 determinazioni ogni anno redatte ciascuna in due originali e una copia per un totale di circa 50.000 fogli in meno e conseguente risparmio di toner per la stampa degli atti.

 

Il progetto consentirà inoltre di velocizzare i tempi procedimentali, con la protocollazione automatica e l'eliminazione dei passaggi dei documenti cartacei da un ufficio all'altro e grazie alla fascicolazione elettronica, una migliore gestione documentale con una più facile ricerca e un più rapido accesso ai documenti.

Il progetto è stato realizzato internamente da un gruppo di lavoro appositamente costituito composto da collaboratori del servizio Affari Generali e Istituzionali, servizio Sistema Informativo, e servizio Bilancio e Finanze.

Si tratta, come hanno precisato il Presidente Massimo Bulbi e l'Assessore all'Amministrazione e Controllo Maurizio Brunelli, di una delle iniziative concrete che la Provincia di Forlì-Cesena ha programmato per ridurre i costi per la collettività, rendere più efficiente e trasparente la Pubblica Amministrazione, migliorare la qualità dei servizi erogati a cittadini e imprese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -