Forlì-Cesena, in Provincia un convegno sulla mediazione interculturale

Forlì-Cesena, in Provincia un convegno sulla mediazione interculturale

FORLI' - I risultati della mediazione interculturale nella provincia di Forlì-Cesena, in particolare le esperienze effettuate nei Centri per l'impiego provinciali, saranno al centro di un convegno che si tiene venerdì 1 luglio e che porta il titolo di "Mediazione, comunicazione & lavoro": sarà l'occasione per riflettere sugli interventi fatti per favorire l'integrazione e la multiculturalità a livello territoriale e su quanto è ancora da fare. Sono invitati a partecipare anche i giornalisti, per discutere delle modalità della comunicazione pubblica relativa all'immigrazione, sulla scorta del protocollo provinciale sulla comunicazione interculturale, sottoscritto il 17 febbraio 2007. Tale protocollo ha segnato l'inizio di un percorso di scambio e confronto tra media multiculturali e media mainstream locali sull'informazione prodotta attorno ai temi dell'immigrazione.

 

 

L'incontro servirà anche per presentare i dati che scaturiscono da una recente ricerca Ismu che analizza il grado di integrazione culturale nel territorio romagnolo e in particolare in provincia di Forlì-Cesena. La conferenza, inoltre, illustrerà le azioni svolte con l'iniziativa "Informazione e mediazione culturale presso i centri per l'impiego provinciali", finanziata dal Fondo sociale europeo e gestita in collaborazione con la cooperativa sociale DiaLogos (ex Sesamo e Spazi Mediani) per offrire alla cittadinanza straniera un servizio di mediazione linguistico-culturale all'interno dei centri per l'impiego di Forlì, Cesena e Savignano sul Rubicone e nelle sedi decentrate di Civitella di Romagna e Cesenatico. In queste sedi sono presenti mediatori di diversa provenienza: arabi, rumeni, cinesi, bulgari, polacchi, russo-ucraini, che garantiscono sostegno linguistico e culturale ai cittadini stranieri nell'utilizzo dei servizi, quali la ricerca del lavoro, l'orientamento professionale e l'inserimento lavorativo. Dall'avvio del progetto (settembre 2008) a dicembre 2010 si sono avuti complessivamente 11.952 contatti e 10.147 utenti effettivi.

 

Convegno: 1 luglio (ore 9-13), Sala Nassirya - Provincia di Forlì-Cesena

Il convegno, organizzato dall'assessorato al Welfare e dall'assessorato al Lavoro e formazione della Provincia, si tiene venerdì 1 luglio dalle 9 alle 13, in sala Nassirya (piazza G.B. Morgagni 2, Forlì). Il programma prevede l'apertura dei lavori, quindi la relazione a cura di Denis Merloni, assessore al Lavoro e alla formazione della Provincia di Forlì-Cesena. Seguiranno gli interventi: "Il servizio di mediazione culturale presso i Centri per l'impiego della Provincia di Forlì-Cesena" è la relazione di Deborah Morgagni, coordinatrice del progetto "Informazione e mediazione culturale per utenti stranieri nei Centri per l'impiego". Tahar Lamri, giornalista, scrittore e presidente della rete Mier (Media Interculturali Emilia Romagna) illustra "La mediazione e la comunicazione interculturale oggi". Quindi "La sfida dell'integrazione: un'indagine empirica sulla realtà migratoria in Romagna", a cura di Paolo Zurla, preside della facoltà di Scienze politiche di Forlì. E ancora, Maura De Bernart, docente della facoltà di Scienze politiche di Forlì illustra il tema "Integrazione, comunicazione e lingua degli immigrati nella provincia di Forlì-Cesena". Segue l'intervento di Fulvia Fabbri, coordinatrice di redazione della cooperativa Dialogos su "La comunicazione interculturale: l'esperienza di Segni e Sogni".

 

 

Al dibattito sono invitati a intervenire i direttori e i giornalisti delle testate firmatarie del protocollo provinciale sulla comunicazione interculturale e di altre testate giornalistiche locali. Il presidente dell'Ordine dei giornalisti dell'Emilia Romagna Gerardo Bombonato concluderà la discussione con la relazione "Siamo tutti figli di Lucy". La chiusura dei lavori è affidata al vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo. E' previsto un aperitivo preparato dalla cooperativa Equamente. Per informazioni: 0543-371097.

 

 

Su quest'iniziativa commenta l'assessore alle Politiche di welfare Gugliemo Russo: "Con il 10 percento di popolazione extracomunitaria sul territorio, la società multi-culturale è una realtà già esistente, da governare nel binomio del rispetto della legalità e dell'integrazione. Su quest'ultimo punto la comunicazione e la mediazione interculturale, assieme alla rappresentazione mediatica del fenomeno, con la diffusione anche delle esperienze positive, sono aspetti strategici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -