Forlì-Cesena, in sei mesi diciotto morti sulle strade

Forlì-Cesena, in sei mesi diciotto morti sulle strade

Forlì-Cesena, in sei mesi diciotto morti sulle strade

FORLI' - Secondo i dati dell'Osservatorio Asaps nel primo semestre nella nostra provincia si sono verificati 18 incidenti mortali con 18 vittime (di cui 3 stranieri). In particolare 11 nell'area forlivese e 7 nell'area cesenate. Nel dettaglio gli incidenti mortali sono avvenuti: 10 in centro urbano, 5 sulle strade statali e provinciali e 3 in autostrada. 16 incidenti mortali sono avvenuti di giorno e 2 di notte. Tra le vittime anche due bambini sotto i 14 anni, entrambi stranieri.

 

In 6 casi le vittime erano conducenti o trasportati di autoveicoli (di cui 1 veicolo pesante). 4 vittime fra i pedoni, 4 i ciclisti e 4 motociclisti/ciclomotoristi.

 

Fra le vittime si contano 2 bambini sotto i 14 anni (entrambi stranieri), 2 giovani fra i 18 e i 30 anni, 9 over 30, 5 persone sopra i 65 anni.

 

Netta prevalenza dei maschi, ben 17 su 18. Nei 18 incidenti mortali si sono contati anche 7 feriti. In un incidente il conducente aveva superato i limiti alcolemici.

 

"E' imbarazzante - si legge in una nota dell'Asaps - di fronte ad un conteggio di 18 vite perse sulla strada, doversi dichiarare abbastanza soddisfatti. Ma è così se si considera che negli ultimi 5 anni la media è stata di circa 55 morti. La provincia di Forlì - Cesena è quella che dal 2000 al 2008 secondo i dati Istat ha visto un aumento della sinistrosità del 17,4%, e dei feriti del 9,8% e una situazione stazionaria per le vittime, unica nella regione. Per questo 18 vittime in sei mesi, (per altro nel conteggio è considerato un decesso del 2010 per un incidente avvenuto a fine 2009), lo consideriamo un risultato positivo perché in proiezione d'anno ci collocherebbe sulle 40 vittime, anche se non sappiamo se questa tendenza possa essere confermata nella seconda parte dell'anno. Un'ultima osservazione. Considerando le 3 vittime di incidenti avvenuti in autostrada, come territorialmente "occasionali", rimangono 15 vittime sulle strade comunali, provinciali e statali, di queste ben 8 sono utenti deboli (pedoni e ciclisti) e 4 i motociclisti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -