Forlì-Cesena:la nuova sigla dei bus pubblici è Avm, nessun rincaro dei biglietti

Forlì-Cesena:la nuova sigla dei bus pubblici è Avm, nessun rincaro dei biglietti

Forlì-Cesena:la nuova sigla dei bus pubblici è Avm, nessun rincaro dei biglietti

FORLI' - Dal primo marzo, cambia il sistema di gestione del trasporto pubblico locale di Forlì-Cesena: ATR cede due rami d'azienda ad AVM spa, ovvero la funzione commerciale e la proprietà del parco mezzi con le relative officine. Con ciò, circa 50 dipendenti passano da ATR ad AVM spa, la quale diventa titolare della vendita e degli incassi di biglietti e abbonamenti sulle linee di trasporto pubblico in provincia. No cambiano per ora i costi dei biglietti.

 

Avm diventa così diventa proprietaria degli autobus e di tutte le attività connesse alla gestione degli autobus. L'azienda che interfaccerà i clienti sarà dunque AVM spa che oltre a svolgere il servizio si occuperà direttamente dei clienti.

 

Questa riorganizzazione è stata avviata dagli Enti Locali di Forlì-Cesena coerentemente con gli indirizzi della Regione Emilia Romagna la quale, con la legge 10/2008 ha perfezionato per il Trasporto Pubblico Locale la distinzione fra funzioni di programmazione, gare e controllo affidate alle Agenzie della Mobilità (ATR) e le funzioni di esercizio affidate alle Aziende di Gestione (AVM spa).

 

Dal 1° marzo, quindi, le funzioni di ATR relativamente al trasporto pubblico, sono quelle di progettare le reti di trasporto pubblico, sulla base dei criteri e delle priorità stabiliti dagli Enti Locali e sulla base delle mutate esigenze di mobilità espresse dal territorio, di stabilire le modifiche ai servizi e progettare eventuali nuovi interventi, di affidare la gestione del servizio tramite procedura di gara, di effettuare il controllo del rispetto del Contratto di Servizio che detta gli standard di riferimento oltre alla gestione del patrimonio ed ai sistemi informativi quali il controllo satellitare.

 

AVM spa gestisce il servizio di trasporto pubblico puntando a garantire la soddisfazione del cliente. In quanto nuova titolare degli incassi e proprietaria dei mezzi, AVM commercializza i titoli di viaggio, gestisce le funzioni di controllo antievasione sugli autobus, il rapporto con il pubblico, il servizio informazioni, la rete di vendita di biglietti e abbonamenti, gestisce anche le officine e assicura la manutenzione degli autobus.

 

I Punti Bus di Forlì e Cesena dal 1° marzo 2010 saranno gestiti da AVM, come il Servizio informazioni che mantiene il numero telefonico già conosciuto dai clienti: 199.11.55.77. Il sito internet di riferimento per le informazioni sul servizio di trasporto pubblico reso alla cittadinanza diventerà www.avm.fc.it, e nella fase iniziale un link automatico indirizzerà al sito ATR (www.atr.fc.it).

 

Per informare cittadini e clienti, AVM spa ha già provveduto a dotare i punti vendita di nuovi biglietti e abbonamenti con marchio AVM ed ha predisposto una campagna informativa -dal titolo "Futuro in corsa"- che prevede l'invio agli abbonati di una lettera e la distribuzione di cartoncini informativi ai Punto Bus e alle rivendite, nonchè l'affissione di locandine e adesivi all'interno ed esterno degli autobus, nonché una articolata informazione rivolta ai dipendenti AVM e in particolare ai dipendenti coinvolti nel trasferimento di azienda.

 

Gli abbonamenti scuola card rimangono validi sino al 30 giugno 2010, gli abbonamenti annuali (compresi gli speciali) valgono fino alla loro naturale scadenza, mentre gli abbonamenti bimestrali, se convalidati in febbraio, rimangono validi anche in marzo. Anche le tessere di libera circolazione e le tessere di accompagnamento emesse da ATR restano valide fino alla loro naturale scadenza. Gli altri titoli a marchio ATR, come corsa semplice, carnet e/o abbonamenti mensili o bimestrali non utilizzati, possono essere sostituiti presso i Punto Bus di Forlì e Cesena entro il 31 maggio 2010. I carnet parzialmente utilizzati rimangono validi sino al 31 maggio 2010; oltre tale data non saranno utilizzabili ne rimborsabili.

 

Dal 1° marzo i nuovi titoli di viaggio con marchio AVM spa manterranno le attuali tariffe e saranno venduti dalla stessa rete di rivendite.

 

"Le due Aziende sono impegnate a gestire al meglio questo processo riorganizzativo - ha dichiarato il presidente ATR Adriano Marchi - ed evitare qualsiasi disorientamento ai clienti del trasporto pubblico", mentre il presidente Ubaldo Marra ha dichiarato che "secondo l'ottica della legge regionale 10/2008, questa ridefinizione dei ruoli dovrà portare ad una sempre maggiore qualità del servizio razionalizzando le risorse e valorizzando la professionalità degli addetti a servizio del cliente del trasporto pubblico locale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -