Forlì-Cesena, la Provincia ricorda le stragi di Tavolicci e del Carnaio

Forlì-Cesena, la Provincia ricorda le stragi di Tavolicci e del Carnaio

BAGNO DI ROMAGNA -  A Tavolicci  due  lapidi ci ricordano ancora i fatti avvenuti la mattina del 22 luglio del 1944 e i nomi e l'età delle sessaquattro vittime, diciannove delle quali avevano meno di 10 anni  quando furono barbaramente uccise.


Il Coordinamento Provinciale per i Luoghi della Memoria, di cui fanno parte, tra gli altri Enti, la Provincia di Forlì-Cesena, le Comunità Montane Cesenate e Forlivese, i Comuni di Bagno di Romagna,  Cesena, Cesenatico, Forlì, Modigliana, Predappio, Premilcuore, Roncofreddo, Sarsina, Savignano sul Rubicone, Verghereto, l'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea della provincia di Forlì-Cesena e le Associazioni partigiane ANPI, FIAP, FIVL, ha promosso una serie di iniziative che si svolgeranno tra giovedì 22 luglio e domenica 25 luglio (Programma è disponibile nel sito dell'Istituto storico della Provincia di Forlì-Cesena per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea https://www.istorecofc.it/iniziative.asp?pr1_tipo=iniziative&pr1_cod=102 ).  

 

Le iniziative  e i contenuti delle manifestazioni programmate sul territorio saranno presentate da Iglis Bellavista, Assessore alle Politiche culturali della Provincia di Forlì-Cesena, e da rappresentanti del Coordinamento Provinciale per i Luoghi della Memoria e dell'Istituto per la Storia delle Resistenza e dell'Età Contemporanea della Provincia di Forlì-Cesena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -