Forlì-Cesena, Lilt in campo per la lotta al tabacco

Forlì-Cesena, Lilt in campo per la lotta al tabacco

Forlì-Cesena, Lilt in campo per la lotta al tabacco

FORLI' - Dal 24 al 31 Maggio la LILT di Forlì - Cesena scende in campo per sensibilizzare la popolazione sui danni del fumo e ribadire la necessità di continuare a considerare prioritarie e urgenti le azioni di prevenzione contro questa dannosa abitudine, in vista della prossima Giornata Mondiale Senza Tabacco che si celebrerà come ogni anno il 31 maggio e che avrà per tema le avvertenze sanitarie sul tabacco.

 

La LILT da sempre impegnata nella lotta al fumo accanto alle istituzioni, come ogni anno scende in campo  per distribuire un'utile guida su come smettere di fumare e con la proposta di una simpatica pesca a sorpresa,con offerta libera.

 

I volontari della LILT di Forlì - Cesena allestiranno i seguenti punti informativi:

Il 29 Maggio 2010 dalle ore 9.00 alle 12.30 presso Galleria Urtoller a Cesena.

Il 31 Maggio e il primo Giugno dalle ore 9.30 alle ore 17.30 presso l'Ospedale Pierantoni Morgagni di Forlì

 

I fondi raccolti andranno a sostenere le numerose attività che la LILT mette in atto per la prevenzione dei tumori.

 

E' importante dunque continuare con programmi capillari di informazione e sensibilizzazione congiuntamente a misure legislative di intervento nell'ambito della diffusione del tabacco.

 

Sono infatti allarmanti le previsioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sull'aumento del numero di morti per patologie cardiache, polmonari e tumorali determinate dal tabagismo che si avranno nei prossimi anni, se non si modificherà il tasso di assunzione di tabacco.

 

Secondo i dati dell'OMS, ogni sei secondi si muore di fumo. Il tabacco è responsabile di un decesso su dieci tra gli adulti nel mondo e si stima che entro il 2030 le morti legati al fumo andranno oltre gli 8 milioni all'anno, l'80% dei quali sarà concentrato nei Paesi a basso e medio reddito. In Europa le vittime riferibili al fumo sono 1,2 milioni. Nel nostro Paese si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco 80 mila decessi all'anno pari al 14,2% di tutte le morti.

 

Per informazioni sull'associazione e su come smettere di fumare è attivo un numero verde nazionale 800 998877 oppure contattare la sezione provinciale al numero 0543/731410 o alla mail info@lilt.fc.it.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -