Forlì-Cesena, mobile imbottito. Gagliardi (Pdl): "Contrastare concorrenza sleale"

Forlì-Cesena, mobile imbottito. Gagliardi (Pdl): "Contrastare concorrenza sleale"

FORLI' - La concorrenza cinese alle aziende locali del settore del mobile imbottito è al centro di un'interrogazione al presidente della Provincia di Forlì-Cesena presentata da Stefano Gagliardi, capogruppo del Pdl in Provincia. "Già nel 2007 - afferma Gagliardi - sei imprenditori cinesi accusati di turbativa all'esercizio dell'industria e del commercio ai danni delle imprese artigiane del settore del mobile imbottito avevano patteggiato la pena inflitta".

 

"Le loro aziende - ricorda Gagliardi - furono poste sotto sequestro nel corso di un blitz degli agenti della Squadra Mobile di Forlì, scattato in seguito alla denuncia di piccoli imprenditori che mettevano in evidenza lo sfruttamento della manodopera cinese a basso costo".

 

L'esponente del Pdl fa presente che "da allora i controlli effettuati dalla direzione provinciale del lavoro, dalla polizia , dall'ASL e dai vigili del fuoco evidenziano il perdurare del problema  fino ad oggi" e che "all'interno del Programma dell'Assessorato al Lavoro è prevista la promozione di progetti interistituzionali di contrasto all'economia legale, con particolare riferimento all'espansione della comunità cinese presente sul territorio".

 

Gagliardi chiede quindi all'Amministrazione provinciale "se esiste un coordinamento continuo e costante fra tutte le istituzioni interessate a garantire la legalità nell'interesse dei lavoratori, degli imprenditori onesti e dei consumatori" e "come si pensa di intervenire al fine di stroncare definitivamente le irregolarità riscontrate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -