Forlì-Cesena: Montanaro lascia, Antonio Nunziante è il nuovo Prefetto

Forlì-Cesena: Montanaro lascia, Antonio Nunziante è il nuovo Prefetto

FORLI’ – Salvatore Montanaro lascia le Prefettura di Forlì-Cesena. Al suo posto arriva Antonio Nunziante. Lo ha deciso oggi il Consiglio dei ministri. Montanaro è stato nominato prefetto della provincia di Catanzaro, mentre reggeva la Prefettura di Forlì-Cesena dal 2003.


Il curriculum di Salvatore Montanaro

Salvatore Montanaro è nato a Visciano (NA) il 6 settembre 1945; coniugato, ha due figli.
Laureato nel 1967 in giurisprudenza, con tesi in diritto penale presso l'Università di Napoli.
Dal 1968 al 1971 è stato ufficiale di complemento dell'esercito e praticante procuratore legale.
Nel 1971 entra in Polizia come Vice Commissario.
Dal 1971 al 1975 presta servizio presso la Questura di Cagliari in diversi settori (Ufficio Gabinetto, "Volanti" etc.). Assegnato alla Squadra Mobile si occupa di omicidi e successivamente di banditismo e sequestri di persone.
Nel 1976 è trasferito d'ufficio a Roma alla Criminalpol, dove si occupa di sequestri di persona e cattura latitanti.
Nel 1977, anche per conoscenze acquisite con la frequenza della Facoltà d'Ingegneria dell'Università di Roma, viene assegnato alla Polizia Scientifica.
In questo servizio ha diretto varie Sezioni e Divisioni, promuovendo un aggiornamento tecnologico di vari settori, anche a seguito di molti corsi di formazione, specializzazione e continui scambi di esperienze effettuate sia presso l'Università Italiane sia presso Centri di ricerche italiani e stranieri (F.B.I., Bundeshriminalamt, etc.).
Nel 1989 viene nominato reggente del Servizio di Polizia Scientifica fino al 1991, quando, promosso Dirigente Superiore, assume la Direzione del predetto servizio.
Durante questo periodo ha seguito direttamente le principali vicende terroristiche e di criminalità organizzata che hanno funestato il Paese (stragi di Milano, Firenze, Roma, attentati Falcone, Borsellino, etc.) ricevendo riconoscimenti sia dall'Amministrazione che dall'Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha avuto contatti ed esperienze lavorative con le principali strutture delle Polizie Europee e Mondiali (U.S.A., Canada, Sud America, etc.).
E' stato Presidente pro-tempore dell'E.N.F.S.I. (European Network Forensic Science Institute).
Come capo della Polizia Scientifica è stato tra i primi europei ad essere chiamato a far parte dell'A.S.C.L.D. (American Society Crime Laboratory Directors).
E' autore di diversi testi e pubblicazioni riportati anche nella letteratura specializzata, Italiana ed Internazionale; ha tenuto corsi e lezioni in diverse Università Italiane (Roma, Bari, Modena).
Nel maggio del 1997, da Capo della Polizia Scientifica della Criminalpol, viene nominato Dirigente dell'Ispettorato Generale di P.S. presso la Camera dei Deputati.
Nel settembre 1997 viene promosso a Dirigente Generale della Polizia di Stato.
Dal 1988 al 1993 è stato componente del Consiglio di Amministrazione della P.S. rappresentante del personale.
Ha esercitato funzioni di dirigenza generale con i seguenti incarichi:
- dal maggio 1997 all'aprile 2001 - Dirigente dell'Ispettorato Generale di P.S. presso la Camera dei Deputati in Roma;
- dall'aprile 2001 a luglio 2003 - Direttore Interregionale della P.S. per Toscana, Umbria e Marche con sede in Firenze;
- dal 28 luglio 2003 - Prefetto di Forlì-Cesena. Il 12 dicembre del 2003 è stato nominato prefetto della provincia di Catanzaro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -