Forlì-Cesena, Naldini (Verdi-Sel): "Noi l'unica possibilità contro i cacciatori"

Forlì-Cesena, Naldini (Verdi-Sel): "Noi l'unica possibilità contro i cacciatori"

FORLI' - Nicoletta Naldini candidata alle regionali nella circoscrizione Forlì-Cesena nella lista Sinistra Ecologia Libertà - Verdi , ha dichiarato : "Votando i candidati verdi nella lista sinistra ecologia libertà - verdi si avrà l' unica garanzia possibile per contrastare la lobby dei cacciatori e impedire che essa riesca ad imporre la propria volontà di avere mano libera alla regione rappresentata da eletti verdi in consiglio regionale".
 
E ancora: "C'è una cosa che rende uguali ad esempio il Pidiellino di origine Aennina Luca Bartolini, il Diellino Bulbi , la Pidiellina di origine Ciellina Laura Bianconi insieme ai suoi compagni di schieramento e il gruppo di  deputati dell'IDV a cominciare da Mura e Cimadoro, di parentela Dipietresca (e potremmo continuare a lungo) : l'atteggiamento in favore della caccia senza limiti e regole".

E continua: "La caccia è davvero l'elemento unificante fra le diverse culture politiche nazionali e locali, quando si tratta di caccia  si è sempre tutti d'accordo. Infatti, solo per fare alcuni esempi, non esistono differenze tra chi vuole depenalizzare il bracconaggio (Cimadoro e Mura ), a chi vuole consentire la caccia nel demanio ( Bulbi ) , a chi vuole deroghe regionali perpetue per sparacchiare ad ogni specie selvatica (Bartolini), a chi vuole liberalizzare totalmente la caccia ( Bianconi e gli altri del PdL )"

Quindi Naldini: "Questa trasversale compagine politica, che ha come caratteristica comune quella di volere attirare verso di sè la benevolenza della lobby dei cacciatori, riesce ogni anno a far predisporre alle regioni deroghe alle specie cacciabili, inserendo specie protette, e a i calendari venatori, prolungando i tempi in cui si può sparare. 
I Verdi e le associazioni ambientaliste sono l'unico baluardo organizzato contro la lobby dei cacciatori e contro i cedimenti delle regioni, fra le quali, purtroppo, non si differenzia certamente l'Emilia - Romagna".

" E' sorprendente l'atteggiamento inciucista di tutti i partiti sulla caccia, - conclude Naldini - sembrano voler ignorare che la quasi totalità dei cittadini italiana, fatta eccezione per i pa(R)titi delle doppiette e i loro compari esponenti politici, sono contrari alla caccia . Se continueranno nei loro propositi di deregulation selvaggia sappiano che siamo pronti al referendum ".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -