Forlì-Cesena, partono i tecnopoli: siglata l'intesa con Regione e Università

Forlì-Cesena, partono i tecnopoli: siglata l'intesa con Regione e Università

Forlì-Cesena, partono i tecnopoli: siglata l'intesa con Regione e Università

Un laboratorio di Fluidodinamica nelle Gallerie Caproni e il restauro della Rocca delle Caminate come sede del centro di ricerca del Progetto Ciclope a Predappio, un laboratorio di ricerca industriale dedicato all'ICT, un laboratorio dedicato all'Aeronautica a Forlì e un altro dedicato all'Agroalimentare a Cesena, per un investimento complessivo di oltre venti milioni di euro. Sono le caratteristiche del Tecnopolo di Forlì-Cesena, un polo di ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico che andrà a far parte, insieme ad altri nove Tecnopoli, della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna.

 

La rete dei Tecnopoli rappresenta un'opportunità in grado di dare slancio ai processi di innovazione e alla ricerca applicata, accrescendo la competitività delle principali vocazioni del sistema produttivo del territorio provinciale e rafforzando i rapporti tra mondo della ricerca e sistema delle imprese.

 

Alla presentazione del Tecnopolo, hanno partecipato, tra gli altri: Duccio Campagnoli, Assessore Regionale alle Attività produttive, Enrico Sangiorgi, Preside II Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna; Massimo Bulbi, Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Roberto Balzani e Paolo Lucchi, sindaci di Forlì e Cesena, Tiziano Alessandrini, Presidente della Camera di commercio. 

 

"Viviamo una fase di trasformazione economica e sociale senza precedenti - ha detto nel suo intervento il Presidente della Provincia, Massimo Bulbi - Grazie al Tecnopolo ci proponiamo di garantire l'ulteriore sviluppo del territorio in quanto con esso potremo  rafforzare la capacità delle nostre imprese di accedere a conoscenza e tecnologia, indispensabili per competere e svilupparsi. I Tecnopoli rappresentano, infatti, dei veri e propri punti nodali della conoscenza che, al pari degli hub fisici infrastrutturali, permetteranno arrivo e partenza di saperi che andranno ancorati al territorio attraverso reti e collaborazioni. Mi piace sottolineare che la realizzazione di questo progetto ci permetterà anche di ridare vita ad un sito importante del nostro territorio, la Rocca delle Caminate, che opportunamente ristrutturata, diverrà un prestigioso centro di ricerca internazionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -