Forlì-Cesena, provinciali. Turroni (Verdi) in redazione: "Provincia gestita alla Cirino Pomicino"

Forlì-Cesena, provinciali. Turroni (Verdi) in redazione: "Provincia gestita alla Cirino Pomicino"

Sauro Turroni ospite in redazione a RomagnaOggi.it

"Concorro per vincere queste elezioni, per far perdere il centrosinistra alle elezioni provinciali". Sauro Turroni, candidato alla presidenza della Provincia di Forlì-Cesena per i Verdi, al forum in redazione a RomagnaOggi.it attacca il presidente in carica Massimo Bulbi e rivendica un ruolo di primo piano per l'ente provinciale: "Le Province non vanno abolite, sono enti utili: smettono di essere utili quando sono governati come sono stati governati negli ultimi cinque anni".

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Il candidato alla presidenza della Provincia ha detto di volersi battere contro "una Provincia governata alla Cirino Pomicino, per cui tu mi dici cosa ti serve e io te lo do". Occorre, invece, "che la Provincia riprenda il proprio ruolo di coordinamento, di programmazione, di ricerca delle soluzioni ai problemi del territorio privilegiando l'interesse generale rispetto alle rivendicazioni di carattere localistico". 

 

 

La provincia sarebbe utile se non fosse per il localismo. Spiega Sauro Turroni: "La Provincia sarebbe un ente utile se non fosse governata come è governata. Tutti i partiti hanno due federazioni, a Forlì e a Cesena, e sulla base di esse si spartiscono i posti di potere. Per questo motivo non c'è programmazione, non c'è quel ruolo di coordinamento tra le amministrazioni proprio della Provincia: non c'è quel ruolo di ricerca delle soluzioni che vedano il quadro generale anteposte alle rivendicazioni di carattere localistico. Non ci può più essere la provincia bicefala, anche l'uscita di Rimini è stato un errore per tutti, tutti i costi sono stati triplicati".

 

In Provincia ha vinto la fazione conservatrice del Pd. "La mia candidatura nasce dal fatto che avevamo fatto la proposta di fare le primarie per la scelta del candidato presidente della Provincia per il centrosinistra. Una proposta non accettata; si è scelto un atteggiamento molto conservatore che ha spinto i Verdi a mettere in campo la persone che forse aveva più esperienza istituzionale e amministrativa. Il livello di programmazione di questa Provincia è la cultura di Cirino Pomicino, se una cosa ti serve te la do. Attorno alla figura di Nadia Masini si era consolidato un qualcosa che aveva la necessità di essere rinnovato. Questa cosa si è fatta in Comune, ma non a livello provinciale, dove invece ha vinto la fazione conservatrice. In Comune, invece, è cambiato il metodo anche di fare il programma, fatto in concertazione: per noi la garanzia è Roberto Balzani. Io corro per far perdere il centrosinistra queste elezioni provinciali".

 

La prima cosa per l'ambiente: non fare quello che dice Hera. "Il presidente della Provincia è il presidente di Ato (l'agenzia per il controllo sui servizi pubblici, ndr): e in quanto tale deve proteggere i cittadini e non gli azionisti di un soggetto quotato in borsa. I cittadini non sono clienti: il servizio va dato al costo più basso possibile, ma invece si è scelto di tutelare i profitti della ‘spa'. La Provincia in tema ambientale come prima cosa non deve fare quello che le dice di fare Hera: la politica deve decidere cosa Hera deve fare. Deve stabilire quanto si edifica sul territorio provinciale col piano territoriale, invece la Provincia ha solo accettato decine di varianti che ciascun Comune ha fatto".

 

No alla via Emilia Bis. "Siamo assolutamente contrari alla via Emilia Bis, non va fatta e non perché lo dicono i Verdi, ma perché lo dice il progetto 'Sistema' , pagato da loro e poi messo in un cassetto. Noi siamo per le strade che servono, non quelle decise nel rapporto bilaterale tra il locale e il referente provinciale: dov'è l'interesse generale? Lo scalo merci di Villa Selva, per esempio, è stato fatto per il bene collettivo o per fare un favore alla signora Marcegaglia? Magari era comunque il posto migliore per realizzarlo, ma ne siamo sicuri? Ma certamente quell'operazione è andata a favore di una grande impresa e agli immobiliaristi ferroviari".

 

Il pericolo dell'inceneritore di proprietà di Hera. "Abbiamo concesso il raddoppio all'inceneritore di Mengozzi, con le immissioni di anidride carbonica che ne consegue. Perché? Perché porta lavoro? Mi risulta che ci sono extracomunitari e basta. E poi l'inceneritore, noi siamo contrari, ma almeno che il pubblico mantenesse la proprietà, al prossimo affidamento come faremo? Hera si farà pagare per lo smaltimento dei rifiuti da un soggetto privato?"

 

Cesena più dinamica di Forlì. "Il problema del dualismo della provincia, tra Forlì e Cesena, è un problema di localismo e lo si risolve con una buona programmazione. Certo Cesena ha saputi sviluppare dall'agricoltura una serie di filiere, ha sviluppato un'economia. A Forlì, invece, si continuano ad aiutare le aziende decotte".

 

Le infrastrutture? Prima di tutto la sicurezza stradale. "Non faccio la corsa, come agli altri, a chi propone più opere pubbliche, se no si finisce a proporre il traforo del Muraglione, come è stato fatto. Prima cosa da fare per le infrastrutture è rendere più sicure le strada, ci sono ancora troppi morti, e quindi fare piste ciclabili e difendere il pedone, ormai anche girare in moto è pericoloso. Seconda opera pubblica da fare è un piano per la mobilità provinciale, per riuscire a inquinare meno"

 

L'aeroporto è un lusso che non ci possiamo permettere. Dice Turroni: "Non esiste che noi dobbiamo avere un aeroporto in mezzo alla città, che provoca dei danni. Non possiamo pagare milioni e milioni di euro per qualcosa che deve competere con Bologna e Rimini. Perché? Solo per manie di grandezza del cittadone?"

 

Capacci di Rifondazione dice che i dati di Hera solo falsi, chi li controlla? "Noi abbiamo una difficilissima situazione in cui controllato e controllore sono i medesimi soggetti. Noi vorremmo che ci fosse un organismo che stabilisce come sono fatte le tariffe, che devono servire esclusivamente a pagare le tariffe e non a produrre profitti. Nello stesso tempo questo organismo deve essere separato da chi è socio di Hera. C'è uno scandalo vero e proprio che è Hera Luce (che gestisce i lampioni pubblici, ndr) e che non mette in atto nessun sistema di risparmio energetico, facendo pagare bollette più alte alle amministrazioni, costrette a pagare bollette salatissime più alte di 8-9 volte rispetto al costo a cui Hera acquista il servizio".

 

Crisi, guardare all'innovazione. "Occorre sostenere le imprese che investono, che guardano all'innovazione, che si preoccupano del domani e del dopodomani. Fintanto che non c'è stata la crisi dell'aviaria non si è mai voluto parlare di allevamenti costruiti a regola d'arte; fintanto che non è arrivata la crisi del mattone non si è mai voluto parlare di edilizia sostenibile. Cito questi due settori non a caso: questi due settori sono molto arretrati, sebbene molto difesi da centrodestra e centrosinistra, ma probabilmente beneficeranno ancora una volta di aiuti e sostegni da parte delle istituzioni, compreso qualche pollo mangiato davanti alle televisioni. Bisogna sostenere chi ha coraggio, chi investe sul nuovo".


Commenti (21)

  • Avatar anonimo di sauroturroni
    sauroturroni

    caro innominato la ringrazio per aver apprezzato ciò che dico. vorrei dirle che è preferibile votare per chi dice cose che si condividono piuttosto coloro che fanno promesse di tutti i tipi e che tutelano solo interess particolari.

  • Avatar anonimo di Veronica Dal Bianco
    Veronica Dal Bianco

    caro Mirko Morelli, chi non è paracadutato scagli la prima pietra......vogliamo parlare della lista del provinciale del PD....15 nomi 15 paracadutati a cominciare dal segretario.....

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    sig turroni io condivido pienamente cio che dice ma o dei seri dubbi che se eletto attuerebbe il suo programma troppo potere in gioco

  • Avatar anonimo di sauroturroni
    sauroturroni

    2 precisazioni : ho detto e vorrei che romagna oggi rettificasse che io correvo per vincere le elezioni provinciali e quindi per far perdere sia il centro sinistra sia il centrodestra che , in provincia sono portatori delle stesse idee e interessi. quanto a Cirino Pomicino ho sottolineato che da ministro della programmazione economica attuava la medesima con lo slogan rimasto famoso " a fra, che ti serve?" riducenda tutta la programmazione al soddisfacimento della sommatoria di tutte le richieste che gli pervenivano, come si fa in pèrovincia nella quale la panificazione è la sommatoria di tutte le volumetrie edificabili dei comuni, le infrastrutture la sommatoria di tutte le richieste di strade da chinque provengano e così via. Ho citato anhe lo slogan " una provincia che ti serve " perchè esso si ispira evidentemente alla famosa frase dell'indimenticato Pomicino. seconda precisazione : io sono stato eletto per la prima volta coi verdi, col sistema proporzionale , quando c'erano le preferenze. Successivamente i Verdi insieme solo ad altri 2 partiti tra cui il PDS diedero vita all'ULIVO e io venni candidato in qualità di parlamentare uscente dalla coalizione dell'Ulivo, ( quella cancellata da Veltroni con la sua vocazione maggioritaria ) in un collegio della mia regione. Non quello di Forlì per l'ostilità manifestata nei miei confronti dal PDS forlivese, resa esplicita da un autorevolissimo esponente di quel partito che inviò a tutte le federazioni , sezioni e circoli del modenese e del reggiano dei dossier infamanti contro di me. questi sono i fatti. Quanto alla mia attività parlamentare è sufficiente andare a vedere nel sito del senato e della camera: c'è scritto tutto. oppure si faccia una ricerca su google col mio nome e cognome, anche lì appaiono abbastanza cose della mia attività di rappresentante del popolo italiano che ho svolto con orgoglio per l'incarico ricevuto e con la passione che metto nelle cose in cui credo.

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    Caro Kenzo, fa sorridere il fatto che tu non colga le differenze tra Balzani e Bulbi in termini programmatici. Uno parla di porta a porta, l'altro l'ha ostacolata fino ad oggi, uno parla di territorio finito e non ulteriormente sfruttabile, e l'altro parla di crescita del cemento senza nessun vincolo...

  • Avatar anonimo di Kenzo
    Kenzo

    fa sorridere però che sogni in provincia di fare perdere il centrosinistra, mentre in comune i verdi credono così profondamente nel progetto Balzani.

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Il signor Turroni dice molte cose che condivido in questa interessante intervista, anche se non sono un elettore dei Verdi. Mi pare uno dei rari esempi in cui un ambientalista non parla solo di ambiente o rifiuti ma ha una opinione generale su tutti i problemi.

  • Avatar anonimo di bellacittà
    bellacittà

    Francamente chi critica Sauro Turroni non lo conosce per nulla. Io non sono certo un suo elettore, ma la sua onestà intelettuale e il suo impegno non sono davvero in discussione.

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    Caro innominato, di cosa stai parlando? Magari tu hai le orecchie solo in campagna elettorale, Turroni è uno stakanovista ed è impegnato da una vita tutti i giorni per le battaglie dai Poli al Tibet. E' uno che anche in vacanza si mette a denunciare le mattanze di tonni, o a salvare cetacei. Ce ne fossero come lui... Ritenta, prova un altro tema demagogico a caso, forse sarai più fortunato.

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    riusciremo mai a liberarci di questi vecchi politici che parlano solo in campagna elettorale per poi rientrare nei ranghi appena eletti .sono convinto che tutti compreso il sig. capacci siano azionisti di hera ossia pd coop

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    Turroni non è mai stato candidato nel nostro collegio per via del veto che veniva posto dal PC/PDS sulla sua persona, a causa delle battaglie epocali sugli sprechi di denaro pubblico per la realizzazione della diga di Ridracoli. Non è stato paracadutato, è stato ostacolato. E' interessante vedere come in assenza di idee si attacchi la persona su delle falsità. Evidentemente non ci sono ragioni logiche per votare Bulbi o Gagliardi, quindi si cerca di buttarla sulla schermaglia da 2 soldi. Continuate così.

  • Avatar anonimo di Mirko Morelli 79
    Mirko Morelli 79

    turroni è uno sportivo, fa da sempre il paracadutato!

  • Avatar anonimo di il bradipo
    il bradipo

    Al di là della legittima diversità di vedute non capisco quelli che se la prendono tanto, per partito preso, con un anziano pensionato...

  • Avatar anonimo di Gaia69
    Gaia69

    finalmente un candidato che dice "pane al pane e vino al vino"!

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    Mi scusi Sig. fausto pardolesi, ma si riferiva a me? Io ho solo detto che mi piaceva la definizione di Turroni. E' molto acuta.

  • Avatar anonimo di votoutile
    votoutile

    harrypotter: "a quanto ammonta la sua pensione ed eventuali altri privilegi" Ah, tutto qua? Cioè, per cercare di fare schermaglia con il senatore Turroni, si tira fuori la carta della pensione? Brutta mano di carte, questa, eh? (No, perchè contrastare la rettitudine morale dei VERDI con la scioccante rivelazione che Turroni riscuote la pensione equivale ad un ..liscio, liscio, liscio e striscio a maraffone)

  • Avatar anonimo di fausto pardolesi
    fausto pardolesi

    provo a interpretare, in favore della curiosità di voi soliti anonimi, un po vili: ".... albana ... acqua ... acqua ....fuochino, fuochino...". aguzzate l'ingegno, perchè anonimi e pigri è un po troppo.

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    Sono lontano dalle idee del Sig. Turroni, ma la definizione "una Provincia governata alla Cirino Pomicino" dove"tu mi dici cosa ti serve e io te lo do" (se mi pare) rappresenta molto bene il modo di amministrare di Bulbi!

  • Avatar anonimo di Harry Potter
    Harry Potter

    per correttezza di informazione il sig. turroni è diventato senatore in un collegio di Prato, lontano da casa??? La dove non è conosciuto bene…. in collegi sicuri.. CAVOLI (ma soprattutto capre) MICA SARA’ FACILE FARE IL POLITICO IN QUESTO MODO QUI’….. e quando Moretti ha girato il CAIMANO tutti avete pensato al BERLUSCA… SVEGLIA!!!!!

  • Avatar anonimo di Harry Potter
    Harry Potter

    nel 1996 il sig. Turroni, pur essendo un cesenate, diventò Onorevole per la sinistrra in un colegio sicuro come quello di Carpi (Modena). Ora sarebbe interessante sapere da lui il perchè le cose andarono così (perchè mai uno sconoscito in un collegio sicuro), a quanto ammonta la sua pensione ed eventuali altri privilegi, perchè i verdi che si fregiano di una rettitudine morale inattacabile dichiarando di non aver cambiato la loro politica in questi ultimi 20 anni ora scendo in campo per far vincere la destra con "scenografie e argomenti" finalizzati a guadagnarsi la prima pagina. Buona campagna elettorale sig. Turruoni, e mi scusi se io TENGO MEMORIA.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Gentile Senatore Turroni Non ha ancora risposto alle domande presentatele in occasione di un suo comunicato https://www.romagnaoggi.it/elezioni2009/2009/5/15/124183/ "A Forlì addirittura si profila una alleanza del vecchio blocco attorno ad una persona che è stata garante delle speculazioni immobiliari nel suo comune senza che 1 (uno) solo metro quadro di terreno venisse ceduto alla pubblica amministrazione e che, appena nominata al vertice di un'importante azienda a capitale pubblico, ha deciso di aumentarsi lo stipendio mentre il tuo governo decideva i tagli degli incarichi pubblici." A chi si riferiva?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -