Forlì-Cesena: quasi 14mila donne occupate nella Cooperazione

Forlì-Cesena: quasi 14mila donne occupate nella Cooperazione

Forlì-Cesena: quasi 14mila donne occupate nella Cooperazione

La Giornata Internazionale Onu per le Cooperative  che si celebra  a livello mondiale il 3 luglio,  nel 2010 è all'insegna della cooperazione femminile. In un messaggio inviato dall'Alleanza Cooperativa Internazionale viene infatti sottolineato come "in tutto il mondo le donne stanno scegliendo il modello d'impresa cooperativa per rispondere ai loro bisogni economici e sociali. Che sia per raggiungere le proprie aspirazioni imprenditoriali, per accedere ai prodotti e ai servizi che vogliono e di cui necessitano, o per partecipare ad un'attività imprenditoriale basata su valori e principi etici e che offre opportunità di generare reddito, le donne stanno scoprendo che le cooperative rappresentano opzioni attraenti". Soprattutto perché  le cooperative possono rispondere alle loro esigenze sia pratiche sia strategiche.

 

Dal Burkina Faso, all'India, dal Giappone, all'Honduras e agli Stati Uniti, le donne condividono esperienze cooperative che consentono di migliorare le condizioni di vita ottenendo una fonte di reddito dal loro lavoro e avendo accesso ad un'ampia gamma di servizi.

Anche nel nostro Paese come socie e lavoratrici di cooperative le donne hanno scoperto questo modello societario  ritenendolo in grado di promuovere  il rispetto reciproco e le pari opportunità.

 

E nella provincia di Forli Cesena dove la cooperazione  è un significativo volano dello  sviluppo economico con un trend in crescita di oltre il 2% dal 2008 al 2009 -  le tre centrali cooperative Agci, Confcooperative e Legacoop rappresentano in totale 598 imprese che occupano 26.905  addetti -  la cooperazione rosa è ben rappresentata.  Sia in termini di occupazione, sono infatti 13.877 gli addetti donne (la metà degli occupati), sia in termini di dirigenza; le imprese cooperative che hanno  una donna nel ruolo di presidente sono 86.

 

"Una presenza importante che dimostra come il modello  cooperativo, caratterizzato da proprietà e gestione democratica, guidato dai valori di auto-aiuto, democrazia, uguaglianza, equità e solidarietà, sia in grado di rispondere alla sfida di realizzare cambiamenti nella cultura organizzativa, nei metodi di lavoro, nelle opportunità d'istruzione e formazione per contribuire all'Empowerment delle donne" - dichiarano Confcooperative, Legacoop e AGCI  ad una voce, sottolineando la ricorrenza che domani a livello mondiale celebra la cooperazione e in particolare quella rosa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -