Forlì-Cesena, quattro scosse martedì: la più forte di magnitudo 2.9

Forlì-Cesena, quattro scosse martedì: la più forte di magnitudo 2.9

Forlì-Cesena, quattro scosse martedì: la più forte di magnitudo 2.9

CESENA - Nuove scosse di terremoto nella Valle del Savio, alle prese da alcuni giorni con un debole sciame sismico. La terra ha tremato martedì per quattro volte, con epicentro nella zona di Bagno di Romagna e Verghereto. La prima, di magnitudo 2.9 della scala Richter, è stata registrata alle 18.40 e localizzata ad una profondità di 7.5 chilometri. La seconda è stata misurata circa venti minuti più tardi, alle 19.02, ed ha avuto un'intensità di 2.1 Richter.

 

Ne sono seguite poi un'altra alle 19.25 (magnitudo 2.7 a 7.7 chilometri di profondità) e alle 19.40 (magnitudo 2). Non si sono avuti danni a cose o persone. Sullo sciame sismico è intervenuto in consiglio comunale il sindaco di Bagno di Romagna, Lorenzo Spignoli, che ha tranquillizzato i cittadini: "Siamo in una zona sismica, ma meno "rossa" di quanto sia L'Aquila". Il primo cittadino, riporta il "Corriere Romagna", ha altresì aggiunto che per gli esperti è "altamente improbabile" che possa verificarsi un terremoto come quello del 6 aprile 2009 che ha sconvolto il capoluogo abruzzese.

 

E mercoledì è previsto un incontro pubblico con gli esperti. Interverrà anche il direttore della Protezione Civile regionale, Demetrio Egidi, il vicepresidente della Provinciale Guglielmo Russo, il sindaco Spignoli, l'assessore alla Protezione Civile Stefano Gradassi e il dirigente del Servizio Lavori Pubblici, Lorenzo Bianchini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -