Forlì-Cesena, rilevazione del degrado urbano: il progetto si estende

Forlì-Cesena, rilevazione del degrado urbano: il progetto si estende

La Provincia di Forlì-Cesena si è fatta promotrice della diffusione del progetto Rilfedeur (Rilevazione dei fenomeni di degrado urbano), nei confronti degli enti e delle associazioni del territorio, sottoponendo all'attenzione di tutti i sindaci un modello unico di applicazione del progetto e attivando dal mese di aprile il sistema presso la propria Polizia Provinciale. Il Comune di Cesenatico e l'Unione dei Comuni del Rubicone sono le prime realtà della provincia a dotarsi di questo sistema informativo. Infatti, mercoledì ha preso il via la formazione degli agenti delle polizie municipali dei due enti locali, sull'uso del sistema informativo, condiviso a livello regionale, che è in grado di raccogliere e gestire le informazioni e le segnalazioni dei cittadini relativamente a fenomeni di inciviltà e degrado urbano.

 

A loro faranno seguito a breve altri enti (Comuni di Bagno di Romagna, Borghi, Cesena, Longiano, Montiano, Roncofreddo,   Sarsina, Sogliano al Rubicone e Unione Montana Acquacheta- Romagna Toscana) che hanno manifestato formalmente la propria adesione al progetto.

 

Rilfedeur mira all'ampliamento e al miglioramento delle attività delle polizie municipali nella rilevazione e nella gestione dei fenomeni di degrado, consentendo un miglior dialogo con i cittadini. La raccolta delle informazioni potrà avvenire attraverso tre principali canali: telefonate dei cittadini, segnalazioni via e-mail o via web e rilevazioni effettuate dai vigili di quartiere. Gli operatori di Polizia Municipale saranno in grado di verificare l'attendibilità delle segnalazioni inoltrate, di mapparle sul territorio attraverso l'integrazione con la cartografia digitale e i sistemi informativi esistenti, e di comunicare successivamente al cittadino la presa in carico della segnalazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -