Forlì-Cesena, sciame sismico: quasi 200 scosse in 48 ore

Forlì-Cesena, sciame sismico: quasi 200 scosse in 48 ore

Forlì-Cesena, sciame sismico: quasi 200 scosse in 48 ore

FORLI' - Sono 21 le scosse superiore a magnitudo 2 della scala Richter registrate da sabato sull'Appennino forlivese, dove è in atto un secondo sciame sismico dopo quello tra il 24 e il 26 maggio. Ma i sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un centinaio di scosse strumentali, non percepite dalla popolazione. Il precedente sisma aveva fatto registrare 43 scosse di magnitudo maggiore a 2, la più forte delle quali di 3.7.

 

LE SCOSSE PIU' FORTI - Sabato la scossa più forte è stata registrata alle 18.12 ed ha avuto una magnitudo di 3.4 della scala Richter. L'epicentro è stato localizzato a 9.9 chilometri di profondità nella zona di Verghereto, Bagno di Romagna e Chiusi della Verna. Alle 18.24 la terra è tornata a tremare: 3.1 Richter, questa volta la magnitudo, con epicentro tra Santa Sofia e Bagno di Romagna. Alle 00.18 nuova scossa: 3.3 Richter, alla profondità di 7.3 chilometri, seguita all'una da un'altra di intensità 2.2.

 

QUASI 200 MICRO SCOSSE - Nella nottata tra sabato e domenica sono state invece una sessantina di scosse strumentali. In 48 ore le scosse sono state complessivamente 186, di cui 26 di magnitudo maggiore a 2 Richter e percepite in particolare tra Bagno di Romagna e Verghereto. Fortunatamente non si segnalano danni né a cose e persone.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -