Forlì-Cesena, trasporto pubblico. Il Pdl protesta contro gli aumenti: "ingiustificati"

Forlì-Cesena, trasporto pubblico. Il Pdl protesta contro gli aumenti: "ingiustificati"

FORLI' - "Gli aumenti previsti per il trasporto pubblico non sono né accettabili, né giustificabili a fronte della diminuita corresponsione economica da parte dello Stato". Lo afferma il gruppo consiliare del Pdl in Provincia.

 

"Ci risulta che la Conferenza Stato-Regioni abbia già riequilibrato i finanziamenti riportando gli investimenti quasi alle cifre precedenti - fa notare il Pdl -. Dove vengono allora destinati questi soldi? Perché gli aumenti superano la soglia del 3% consigliata dalla Regione? Crediamo che anni di cattiva gestione e l'incapacità di riuscire a canalizzare il flusso degli utenti verso i mezzi pubblici siano alla base di una situazione come quella odierna, critica e difficile da gestire".

 

"Si è sempre parlato di politiche ambientali di riduzione dell'utilizzo del parco auto, ma in realtà poco o nulla è stato fatto per trovare una soluzione - osserva il Pdl -. La crisi del centro storico, l'allargamento continuo della periferia, la cattiva gestione (vedi E-bus, Setram etc.) hanno creato quelle difficoltà oggettive che oggi stanno evidenziandosi. Scaricare sempre le colpe sul Governo (che, anzi, grazie ad una sana politica di contenimento è riuscito ad evitare all'Italia una situazione tipo quelle di Grecia, Spagna e Irlanda) sia ormai un giochetto a cui non crede più nessuno".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -