Forlì-Cesena, via libera del ministero alla ristrutturazione dei macelli in Appennino

Forlì-Cesena, via libera del ministero alla ristrutturazione dei macelli in Appennino

Forlì-Cesena, via libera del ministero alla ristrutturazione dei macelli in Appennino

FORLI' - I comuni di Bagno di Romagna, Modigliana, Premilcuore, Santa Sofia, Sarsina e Sogliano potranno procedere ad importanti lavori di ristrutturazione per adeguare le loro strutture di macellazione alle nuove normative sanitarie europee nonché attrezzarle e specializzarle per poter funzionare come piattaforme di lavorazione al servizio delle imprese zootecniche dell'Appennino Romagnolo.

 

In tali strutture rinnovate gli allevatori del nostro territorio potranno elaborare le carni così da portare sul mercato prodotti di seconda e terza lavorazione, cioè tagli finiti e confezioni preparati freschi favorendo la cosiddetta filiera breve.

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha, infatti accolto, il piano d'investimento frutto di due anni di concertazione fra tutti gli attori del territorio e che aveva prodotto un protocollo d'impegno delle risorse a valere sulle agevolazioni concesse nell'ambito del Patto Territoriale Interregionale Verde Appennino Centrale. Il piano d'investimento ha avuto anche l'avvallo del Tavolo Verde (di consultazione con le Organizzazioni Professionali e Centrali Cooperative Agricole del territorio provinciale) delle Comunità Montane (Cesenate, Forlivese ed Acquacheta) e del Parco delle Foreste Casentinesi.


Il piano è stato portato avanti grazie all'attività ed impegno di Maurizio Solfrini e Giona Simoni, rappresentanti del territorio romagnolo nel consiglio di amministrazione del SIL, Soggetto Responsabile del Patto, mentre il lavoro di concertazione è stato coordinato dal Dr. Marco Cortini, funzionario dell'Assessorato all'Agricoltura della Provincia di Forlì-Cesena, in stretta collaborazione con le Organizzazioni agricole (Coldiretti, CIA, Confagricoltura e Copagri) e le stesse imprese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -