Forlì-Cesena, Zambianchi in pole position per la successione alla Camera di commercio

Forlì-Cesena, Zambianchi in pole position per la successione alla Camera di commercio

Tiziano Alessandrini-2

FORLI' - Con la candidatura ormai ufficiale di Tiziano Alessandrini alla carica di consigliere regionale per il Pd, parte la corsa per la sua successione alla Camera di commercio. Il nome che più frequentemente circola per il subentro alla presidenza è quello di Alberto Zambianchi, da una vita alla direzione dell'Associazione degli industriali. Tuttavia, tutte le associazioni di categoria, che esprimono i 27 membri del consiglio dell'ente camerale saranno consultate.

 

Per la nomina di Alessandrini ci furono mesi di stallo nelle trattative, per soppesare tutte le esigenze delle diverse componenti delle associazioni economiche. Nelle prime due votazioni la scelta del successore di Alessandrini deve godere del voto dei due terzi dei consiglieri e non è detto che Zambianchi goda di un consenso così ampio. Comunque Alessandrini potrà dare le dimissioni solo ad elezione avvenuta, al massimo entro il termine di un mese. Questo dà un po' di tempo per trovare una veloce soluzione alla questione del presidente della Camera di commercio, entro la fine di aprile.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di paolone
    paolone

    E' proprio così: oggi fare politica significa "lavorare" per mantenersi stretto il potere... e le poltrone degli enti sono merci di scambio, non certo luoghi do gestire per il bene della gente... Tant'è che Alessandrini ha subito optato per una poltrona più remunerativa dell'attuale. Lo sai che i consiglieri regionali prendono 7mila euro netti al mese?

  • Avatar anonimo di fabiola
    fabiola

    E' davvero meraviglioso come i nostri politici "fanno carriera e si scambiano le poltrone !". Tutto questo è molto facile e semplice da fare! Invece la cosa difficile è riuscire a svolgere bene il ruolo e il lavoro conseguente a quelle poltrone!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -