Forlì-Cesena, ''cancro del Kiwi''. Mercoledì una riunione per definire le linee strategiche

Forlì-Cesena, ''cancro del Kiwi''. Mercoledì una riunione per definire le linee strategiche

Forlì-Cesena, ''cancro del Kiwi''. Mercoledì una riunione per definire le linee strategiche

FORLI' - Il cosiddetto "cancro del Kiwi" è stato al centro nel corso del Consiglio Provinciale di Forlì-Cesena di un'interrogazione presentata da Valerio Roccalbegni, consigliere provinciale PdL. Spiega Roccalbegni: "Considerato che anche nelle nostre zone si sono verificati casi di P.S.A. (Pseudomonas syringae pv. Actiniduae) e che tale battere provoca la morte della pianta e si diffonde con relativa facilità, verificato inoltre che la Regione Emilia-Romagna ha stanziato 600.000 euro per i contributi a piccole e medie imprese del settore agricolo,  a compensazione dei costi e delle perdite sostenuti per la prevenzione l'eradicazione di fitopatie, chiedo se tali fondi sono stati utilizzati e se erano in quantità sufficiente".

 

Ha risposto l'assessore all'Agricoltura Gian Luca Bagnara: "Questo problema sta diventando molto importante sul territorio. La batteriosi ha iniziato a colpire nel novembre scorso in 7 frutteti e 2 vivai della provincia di Forlì-Cesena, indennizzati per circa 180 mila euro, pari al 70% del valore economico. A distanza di cinque mesi si segnalano in provincia attualmente 40 segnalazioni positive e altre 24 in accertamento". Come si sta operando?

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua Bagnara: "Oltre a chiedere alla Regione nuove risorse per gli indennizzi sugli abbattimenti è stato convocato un tavolo per sviluppare un progetto integrato di ricerca per trovare terapie idonee. Mercoledì si terrà una riunione per definire le linee strategiche di questa ricerca, che però devono essere condivise anche a livello nazionale. Lavorare solo sugli indennizzi è come lavorare sulle spese dei funerali, mentre cerchiamo di cercare anche alle terapie. Come Provincia, infine, ci siamo coordinati con l'Osservatorio fito-patologico della Regione per il monitoraggio tempestivo, per evitare quanto successo in altre regione, dove la superficialità dell'intervento ha compromesso la produzione di quei territori

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -