Forlì, circoscrizioni in 'trasferta' a Livorno

Forlì, circoscrizioni in 'trasferta' a Livorno

FORLI' - Nel corso della scorsa settimana, precisamente nel pomeriggio del 14 luglio, i membri dell'Esecutivo del Comitato Nazionale delle Circoscrizioni (CNC) hanno incontrato a Livorno alcuni rappresentanti dell'ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani). L'incontro si è aperto con la relazione della Coordinatrice nazionale, Katia Zattoni, la quale ha delineato all'ANCI il percorso svolto dal CNC nel suo primo anno di attività.

 

"Durante il confronto - afferma Katia Zattoni - Abbiamo raccontato a Salvatore Perugini e a Veronica Nicotra, rispettivamente Vice Presidente e Vice Segretario Generale dell'ANCI, i numerosi e significativi passi compiuti dal Comitato dopo il precedente incontro del 16 settembre 2010: le Audizioni alla Camera dei Deputati e al Senato in relazione alla "Carta delle Autonomie"; l'impegno delle singole città del Comitato nel portare avanti e nel valorizzare l'esperienza ultratrentennale del Circoscrizioni; le mozioni a sostegno del Decentramento comunale fatte approvare dalle Assemblee Legislative dell'Emilia Romagna, della Toscana e all'unanimità dalla Lombardia il 5 luglio scorso."

 

I lavori sono poi proseguiti prendendo in esame un percorso di collaborazione tra CNC e ANCI che punterà a definire e condividere un progetto concreto di Decentramento comunale da proporre al Legislatore e al Governo, affinché si possa inserire nella redigenda Carta delle Autonomie così come in altre eventuali norme in materia di Enti locali. "Siamo abbastanza soddisfatti - continua la Coordinatrice nazionale - di quanto emerso dal secondo incontro con l'ANCI. Ci cimenteremo finalmente nella progettazione di un disegno di Decentramento riqualificato e funzionale, che possa valere come base di ragionamento per il Legislatore. La sfida non ci spaventa: era quello che abbiamo chiesto fin dall'inizio del nostro percorso. I Comuni italiani devono poter scegliere se avere o no le Circoscrizioni. La loro eliminazione totale non ci ha mai convinti. Ora abbiamo la possibilità di dimostrare che si può parlare di Decentramento comunale in chiave davvero federalista. Noi siamo pronti."

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Michelangelo Merisi
    Michelangelo Merisi

    A Forlì il decentramento, sebbene lei sia assessora su una specifica delega, non esiste! Quali sono i servizi decentratiì? Ad ogni modo la Zattoni è coraggiosa, senza paura di rasentare il ridicolo, s'è fatta portavoce NAZIONALE delle circoscrizioni!!! Anche dove non servono. Si preoccupasse almeno di far funzionare quelle forlivesi già che ci sono e ci costano. Ma forse non è in grado di farlo. Con particolare zelo, tuttavia, si prodiga perché non sia mai messa in discussione la sua inutile poltrona...complimenti!

  • Avatar anonimo di Poldo
    Poldo

    anche le circoscrizioni in trasferta ?!?! ma chi pagaaaaaaaaaaa ???????

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -