Forlì, Clan-Destino: anche merito nostro se Balzani ha vinto

Forlì, Clan-Destino: anche merito nostro se Balzani ha vinto

Una protesta del Clan-Destino contro l'inceneritore di Hera

FORLI' - L'anti-politica ha fatto perdere il sindaco Nadia Masini alle primarie del Pd a Forlì, lasciando via libera a Roberto Balzani come candidato sindaco. Lo sostiene l'associazione "Clan-Destino", da anni in prima linea nella lotta per la tutela dell'ambiente e acerrimo contestatore del Comune e del sindaco sulle scelte in materia di rifiuti e incenerimento. Raffaele Pirini, presidente dell'associazione, rivendica la giustezza delle proprie battaglie.

E spiega che se Forli' ha virato verso il "candidato nuovo" Roberto Balzani alle primarie del Pd, il merito e' anche di chi per sette anni ha "pungolato" le amministrazioni locali proprio sulla scarsa trasparenza e dialogo coi cittadini:

Per i detrattori si tratta di "anti-politica", ma per Pirini "persone che portano proposte per una citta' migliore, non hanno proprio nulla di antipolitico, anzi, fanno politica, ma fuori dagli schemi e questo disturba chi ha bisogno di etichette per relazionarsi con gli altri".

Se Roberto Balzani ha vinto e' anche grazie all'investitura ufficiosa di quest'associazione. E proprio il docente di storia ha parlato di "laboratorio Forli'" e di "vittoria sull'anti-politica". Commenta Pirini: "Auguriamo che Forli' sia una citta' laboratorio perenne in cui i cittadini cerchino sempre, in prima persona, di migliorare quotidianamente la propria vita".

"Qualcuno ha parlato di sconfitta dell'antipolitica - fa notare Pirini -. Noi vorremmo invece ricordare che certamente ciò rappresenta una voglia di cambiamento nel Partito Democratico, proprio sull'onda delle richieste di quei gruppi di persone che dispregiativamente vengono tacciati di essere fautori dell'antipolitica".

"Persone che portano proposte per una città (e un ambiente in senso lato) migliore - fa notare la presidente -, non hanno proprio nulla di antipolitico, anzi, fanno politica, ma fuori dagli schemi e questo disturba chi ha bisogno di etichette per relazionarsi con gli altri".

Raffaella Pirini ricorda che "da quando abbiamo deciso di creare l' Associazione Clan-Destino, proprio a causa di una mancanza di dialogo fra la politica e la cittadinanza, sono passati ormai sette anni, durante i quali alcune persone che intendevano capire cosa avrebbe comportato la realizzazione di una centrale elettrica da 800 MW, rimboccandosi le maniche, sono riuscite ad ottenere delle risposte e a fare informazione, fino a scuotere questa città, promuovendo incontri, raccogliendo firme, coinvolgendo personalità del mondo scientifico e dello spettacolo, riuscendo così ad impedire la costruzione della inutile e dannosa centrale elettrica".

Nel rivendicare i meriti della propria associazione, Raffaella Pirini ricorda anche "che sulla questione inceneritori, con il movimento di pressione creato grazie alla partecipazione di migliaia di cittadini, si è ottenuto il futuro smantellamento del vecchio impianto, si sono istruiti, e sono tuttora in corso, i due procedimenti legali, amministrativo e penale, simboli dell'impegno dei cittadini, e si è data una spinta alla partenza del progetto del Porta a Porta a Forlimpopoli".

"Siamo persone che credono si possa riuscire a realizzare una società migliore in tutti i settori che la compongono e per questo motivo il nostro impegno continuerà a crescere per cercare di realizzarla - conclude Pirini -. Auguriamo per il 2009 che Forlì sia una città "laboratorio" perenne in cui i cittadini cerchino sempre, in prima persona, di migliorare quotidianamente la propria vita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti (20)

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    A esaurimento di questo tema vorrei sottolineare che i componenti del Clandestino, essendo una associazione ambientalista apartitica, possano essere appartenenti a partiti o gruppi politici e quindi, nel rispetto dei principi ispiratori dell'associazione, parteggiare per un candidato che rispecchi questi principi.

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    non è mistero che più di una volta esponenti del clandestino hanno partecipato ad iniziative promosse dal comitato per Balzani. Non ci trovo niente di male anche considerando che la Masini non era certo il loro candidato. Se la Dottoressa Pirini e la sua associazione sono apartitiche non vedo la necessità di dover commentare la vittoria di un candidato del PD nell'elezioni primarie, ma questa è l'idea di un bacchettone che non ama i ripensamenti e le smentite. In fondo si vuole sempre apparire belli e puri e quindi basta smentire o dire che non è quello che si intendeva fare o dire e si è stati fraintesi.

  • Avatar anonimo di Giuliano
    Giuliano

    ho ricevuto questa email da Michela del clan-destino e la giro per conoscenza a chi ha inserito i commenti: Spett.le Redazione di RomagnaOggi.it, in data 30/12/2008, è stato pubblicato un articolo dal titolo: "Forlì, Clan-Destino: anche merito nostro se Balzani ha vinto". Dal titolo e dal tono generale dell'articolo sembra che la dott.ssa Raffaella Pirini, Presidente dell'Associazione Clan-Destino, abbia rilasciato un'intervista alla vostra testata on line, così come pare che l'Associazione abbia appoggiato, alle primarie del PD, il candidato Sindaco Balzani. Dal momento che: - non è stata mai rilasciata alcuna intervista, ma è stato inviato un comunicato stampa a tutte le testate, in data 29/12/2009, con ben altro titolo; - il comunicato non entrava nel merito di come sono state vinte le primarie, ma voleva puntualizzare che in questi anni spesso sono stati i semplici cittadini, quali siamo anche noi, gli artefici e gli stimolatori dei miglioramenti della nostra società facendo una politica (in quanto si occupano della cosa pubblica) al di fuori delle logiche dei partiti, e ci si augurava che nel 2009 le cose continuassero così; - in esso si voleva, inoltre, esprimere un commento relativo all'uso troppo frequente del termine "laboratorio" da parte dei partiti; - non vi è stata alcuna investitura, ufficiale o ufficiosa, a favore di alcun candidato Sindaco alle primarie del PD, in quanto il Clan-Destino non ha mai pubblicamente espresso alcun orientamento di voto né sui candidati alle primarie, né durante altre tipologie di elezioni, dal momento che si è sempre ritienuta un'Associazione apartitica; - essendo estranei alle elezioni primarie del candidato Sindaco non riteniamo di aver influenzato il risultato delle stesse, né tantomeno siamo a rivendicarne alcunché; chiediamo, pertanto, che l'articolo sia immediatamente sostituito dal comunicato stampa originale. Distinti saluti e Buon Anno. Associazione Clan-Destino

  • Avatar anonimo di Paolo Marani
    Paolo Marani

    Non credo che l'intento del clan-destino sia quello di battere cassa, piuttosto la rivendicazione di un fatto incontrovertibile: Il clan-destino ha lavorato per anni e anni sul territorio, con pochissimi mezzi, per portare avanti alcuni basilari principi ambientali ed etici a favore della città, oggi questi principi hanno una qualche speranza di essere presi in tiepida considerazione grazie a Balzani, ciò sarebbe stato essenzialmente impossibile con la Masini, sempre dichiaratamente contraria a qualsiasi politica lungimirante in materia ambientale. E' un Davide contro Golia insomma, e se Golia cade, Davide fa bene ad esultare, anche se forse Golia è semplicemente inciampato sulla sua spocchiosa superiorità che ha contraddistinto il PD nell'ultimo decennio. Brava Raffaella Pirini! Sei l'esempio che qualche evoluzione politica anche a Forlì è possibile.

  • Avatar anonimo di Giuliano
    Giuliano

    L'articolo che state commentando è, in buona parte, una montatura di romagna oggi. Non è stata rilasciata nessuna intervista dalla dott.ssa Pirini. E' un pezzo "montato" sul comunicato stampa del clan-destino. La mio opinione PERSONALE è che sia scandaloso che ci si possano inventare i fatti. L'affermazione: "Forlì, Clan-Destino: anche merito nostro se Balzani ha vinto" è stata inventata da chi ha scritto l'articolo.

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    @Michelangelo Merisi: la Giunta non ha posto la fiducia sulla VIA dell'inceneritore, non esiste questo strumento nell'amministrazione provinciale. L'assessore dei Verdi, Riguzzi, è stato l'unico a votare contro. Il voto di Giunta è servito per scavalcare il parere della VIA negativo.

  • Avatar anonimo di Michelangelo Merisi
    Michelangelo Merisi

    Mi sento di dire che: Primo non possiamo vendere il nostro vetro giustamente acquistato e pagato causa accordo Hera-ATO (ossia tutti i sindaci dei Comuni della Provincia) per cui i rifiuti dobbiamo smaltirli attraverso la "provvida" HERA. Sarebbe bello poterlo fare.Secondo,Proposte dal Clan-destino non se ne son viste?Solo lamentele contro il mondo?Ma red wolf non deve essere di Forlì, forse è dell'isola di Tonga!Sono anni che il Clan-Destino, nel tentativo dialogico con le amministrazioni, propone alternative al modello seguito,documentando sempre circa percorribilità e efficacia.Tuttavia Bulbi, Masini e vari altri di turno hanno sempre evitato qualsiasi confronto che mettesse in discussione le logiche di apparato. A dimostrare ciò,la richiesta della fiducia alla giunta per l'approvazione della VIA dell'inceneritore voluta da Bulbi in Provincia. (approvazione che altrimenti sarebbe stata rigettata -vedasi atti-) Inoltre decine di documenti presentati dall'associazione alle amministrazioni relativi a proposte, nonché la partecipazione del Clan-Destino a TUTTI i procedimenti di agenda21 e altri momenti di ammissione della cittadinanza nelle decisioni programmatiche. Ma su tutto, la raccolta di 17.000 firme, da parte del Clan-Destino per fare la raccolta Porta a Porta in tempi non sospetti cioè da qualche anno a questa parte. Voglio dire, se lo dice Balzani che il Porta a Porta serve, va bene. Se lo dice il Clan-Destino no. Suvvia apriamo un po' meglio gli occhi! Spero che Balzani, se sarà sindaco, sia in grado di cambiare qualcosa,ma ho molti dubbi perché mi chiedo: come farà a liberarsi delle cariatidi che popolano il PD? Mah. In ultimo:il Clan-Destino batte cassa? Io credo che40 voti che hanno separato il Balzani dalla Masini non indichino nulla. Semmai è triste che ancora tanti forlivesi, davanti alla pessima amministrazione Masini, come dire, volevano "perseverare". E poi il Clan-Destino non farà una lista civica? Saluti.

  • Avatar anonimo di Balanzone
    Balanzone

    I successi e le battaglie vinte sono attribuite automaticamente a chi le ha combattute. Quando si recriminano i successi significa si sente il bisogno di farlo, per qualche motivo. Excusatio non petita, accusatio manifesta. Vedo che c'è la cattiva abitudine di mettere il cappello sopra ogni cosa, dalla vittoria di un candidato alle primarie all'abbattimento del vecchio inceneritore. Stiamo alzando il piatto della credibilità conquistata per giocarsi tutto alle amministrative ed incassare 30 denari?

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    Non entro nel merito di quali siano le migliori pratiche per lo smaltimento dei rifiuti (anche se condivido molto di quello che ha detto Balzani). Quello che critico sono le affermazioni di alcuni esponenti del movimento (Clan-destino) che mi danno l'impressione di essere persone che vogliono andare all'incasso. Non vedo altri fini. Non c'è niente di male, intendiamoci, ma rimango sempre sorpreso quando nascono alcuni movimenti che si dichiarano apolitici e poi con il passare del tempo vogliono invece entrare attivamente nella politica e nelle amministrazioni. Ripeto non c'è niente di male, ma sarebbe più onesto fin dall'inizio sottolineare le intenzioni politiche del movimento. Io sinceramente credo che Balzani avrebbe fatto le medesime riflessioni anche senza clan destino, e oggi dopo la sua vittoria alle primarie prendersi i meriti della vittoria e dei pensieri di Balzani, non mi pare né corretto né elegante da parte della Pirini.

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    Leggo ciò che è stato scritto dopo le mie considerazioni, è son contento perchè il ragionamento e il commento sono simili.La proposta fatta dei premi e delle sanzioni ,mi trova in via di principio d'accordo.Sensibilazzare per cambiare il nostro modo di rapportarci alla realtà ,è prendere coscienza che si può fare non è semplice, ma non impossibile.Roberto Balzani nelle serate di incontri aperta a tutti ,ha spiegato in modo chiaro e coerente le soluzioni in essere del suo programma .Tra le varie cose ha specificato il suo pensiero sulla raccolta differenziata dei rifiuti,tra cui anche l'incentivo oltre che educativo quindi di crescita ,anche remunerativo o di sgravi fiscali. E' vero che la salute non è ne di destra ne di sinistra ma sicuramente il come salvaguardare e prevenire lo stato del benessere individuale e collettivo si differenzia.Sono sicuro che nella bozza programmatica di di Roberto Balzani sono state considerate l'insieme del vivere in maniera alternativa o diverso il nostro quotidiano ,nel contesto del territorio sia cittadino ,sia del suo circondario.

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Ci sarebbe da fare uno sceneggiato con le scelte scellerate di questa amministrazione a cominciare dai rifiuti e finire con lo scempio del territorio. Uno "sviluppo" inutile che non crea nulla se non una cementificazione selvaggia lasciando ampie aree dismesse per crearne di nuove. Ora bisognerebbe chiedersi: a chi giova? Come mai emergono dalle compartecipate buchi di bilancio enormi per una realtà come la nostra? Non scandalizziamoci se una associazione di cittadini appartenenti a diversi schieramenti politici parteggia per un candidato che, almeno nelle premesse, si presenta con idee nuove. Occorrerà, se le premesse saranno mantenute, fare ancora di più.......

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Preciso... non sono un attivista ne simpatizzante e non mi sono riconosciuto in Clan-Destino, rispettabilissimo movimento... che fa politica nel senso che si occupa dei problemi reali della collettività. Il limite di questo movimento (e di molti altri movimenti simili che trattano specifici temi del vivere quotidiano) è che viene strumentalizzato a destra e a sinistra dai Politici per fini che sono tutto fuorchè politici. Il diritto alla salute non è nè di destra e neppure di sinistra ma deve essere preseguito per ogni cittadino Forlivese da chiunque verrà eletto sindaco!!!! Nella fattispecie il"porta a porta" non può funzionare perchè non tutti hanno il senso civico sviluppato per capire che se inquino lascio in eredità a mio figlio un mondo un pò più sporco... e spreco anche soldi! L'unico modo che abbiamo per far capire alla gente che non deve inquinare è quello di premiare i virtuosi e far pagare tasse elevate a chi inquina... se si remunera la capacità del singolo di differenziare i rifiuti e si tassa severamente colui che non lo fa, credo che nel giro di poco la raccolta differenziata sarà una piacevole realtà... perchè invece di parlare di programmi astratti non si comincia a discutere di queste cose? Allora cari Democratici in quale modo a livello locale vi volete differenziare dalla Destra? Cominciate a fare proposte concrete che la gente possa capire, invece di ragionare ancora sulla partita finita da alcune settimane?

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    Io mi chiedo cosa vuol dire fare anti-politica.Penso che fare Politica con la P maiuscola vuol dire riuscire a muovere le coscienze e prendere coscienza e consapevolezza di ciò che ti accade quotidianamente,in modo che ognuno possa dire e fare in modo Democratico che le cose possono assumere una direzione diversa.Sapendo che il fine è il bene comune "salute,sicurezza,tolleranza,solidarietà,salvaguardia,del benessere collettivo". Penso è son convinto che clan-destino abbia in questi anni sensibilizzato e reso consapevoli di una scelta che veniva fatta probabilmente ha discapito di tante persone. Non vedo e non penso che in ogni azione che una o tante persone fanno un tornaconto fine a se stesso.Bisogna dire le cose come stanno realmente.Clan-destino ha messo in moto le coscienze e la prassi Politica. Al dii là pensare al posto in giunta comunale come qualcuno ha pensato è scritto in questo blog.

  • Avatar anonimo di Piccola Iena
    Piccola Iena

    beh gente pacata quella del clandestino... un piacere averla nel pd...

  • Avatar anonimo di Roberto S
    Roberto S

    Purtroppo, a mio avviso, si cerca di politicizzare sempre ogni cosa che succede... questo è il limite della politica. Se costruire un inceneritore significa risolvere un problema per crearne uno più grosso credo che la politica abbia fatto autorete! Mi spiego meglio... per monetizzare i rifiuti non si può speculare sulla salute delle persone creando rischio di tumori ed altre malattie (cosa confermata da esperti professori e medici, ma non dai tecnici progettisti degli impianti... questo mi fa già pensare!) Se solo si attuassero politiche serie per incentivare il riciclo dei materiali riutilizzabili forse risolveremmo buona parte dei nostri problemi... La butto la... perchè chi genera rifiuti riutilizzabili non può essere remunerato? Se possiedo 10 kg di vetro (li ho pagati acquistando i prodotti contenuti) perchè non li posso vendere e lucrare la differenza anzichè dover pagare qualcuno che me li tolga da casa? Provate a pensare a queste piccole cose, invece di fare polemiche politiche che servono solo a far mangiare persone che hanno a cuore tutto fuorchè la "Res Publica"... Buon anno a tutti e grazie per avermi sopportato!

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @red wolf: il porta a porta è una proposta bella e buona. La masini non l'ha voluta ascoltare per fare favori ai soliti amici di Hera facendogli costruire l'inceneritore, ed anche per questo ha perso. Associazioni come clan-destino hanno aiutato a costruire una coscienza critica su questi argomenti. La formula "ambientalismo del fare" è inventata dai soliti amici ex-dc (casini, un pò di pd e pdl) per giustificare qualsiasi cavolata come il nucleare. Il fare è il porta a porta, l'inceneritore è un sistema retrogrado che non ha futuro, serve solo per smuovere soldi. Tra chi ha votato balzani per questi motivi ci sono anche io, quindi condivido le parole della Pirini. Basta rosicare per la sconfitta della masini, è ora di iniziare ad imparare dai propri errori.

  • Avatar anonimo di red wolf
    red wolf

    Proposte dal clan-destino ne ho viste veramente pochè, solo lamentele contro il mondo. Le critiche le sà fare una qualsiasi persona: la persona capace si distingue se a un problema trova la risposta. Io voglio l'ambientalismo del fare, non un ambientalismo distruttivo. ps: la linea del PD la decidono i suoi tesserati insieme a balzani, non lui da solo

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    Non c'è nessun male a rivendicare le proprie battaglie, ma la battaglia di clan-destino non era quella di evitare l'inceneritore? O era quella di eleggere Balzani a candidato Sindaco? La verità è che a mio parere il movimento è stato strumentalizzato a fini politici/personali. Non credi?

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Non capisco cosa ci sia di male nel rivendicare le proprie battaglie. Il Clan-Destino è sempre stato contro questa Amministrazione e non c'è da sorprendersi che festeggi se il sindaco attuale è stato sconfitto. Piuttosto dovrebbe diffidare da chi, nella giunta attuale, salta sul carro dei vincitori, ma non certo del vincitore

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    E ora tutti sul carro del vincitore!! Finalmente la Pirini ha ammesso di fare poilitica, e da come è scritto l'articolo pare che abbia intenzione di farla anche in futuro. Non cercherà mica un posto in giunta?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -