Forlì, Cna Solidale dona una piccola biblioteca al 'Morgagni-Pierantoni'

Forlì, Cna Solidale dona una piccola biblioteca al 'Morgagni-Pierantoni'

Forlì, Cna Solidale dona una piccola biblioteca al 'Morgagni-Pierantoni'

FORLI' - Grazie a CNA Solidale, i libri entrano in ospedale. Il "Morgagni-Pierantoni" di Forlì riceverà, infatti, dall'associazione 300 libri, in parte acquistati da CNA e in parte donati da imprenditori e  collaboratori del sistema, nonché da altri cittadini che hanno voluto contribuire. Si tratta di Passaparole, il progetto triennale nato per promuovere la lettura anche in luoghi inaspettati, promosso da CNA Solidale in collaborazione con la Cooperativa Tre Civette.

 

A essere interessate dalla donazione saranno, in particolare, l'U.O. di Ortopedia e l'U.O. di Otorinolaringoiatria-degenza breve, al cui interno verranno allestite due piccole biblioteche, inaugurate, ufficialmente, martedì 23 novembre. Alla cerimonia interverranno il direttore generale di CNA Forlì-Cesena Franco Napolitano, il direttore sanitario dell'Ausl di Forlì Maria Grazia Stagni, la presidente della cooperativa Tre Civette Silvia Brecciaroli e due testimonial del progetto quali Gian Luca Favetto scrittore e giornalista, conduttore di alcuni programmi di Radio Rai, e Carlo D'Amicis direttore di "All'incrocio delle righe. Festival del racconto sportivo", scrittore e autore radiofonico, nonché conduttore del programma di Radio 3 Rai Fahrenheit.

 

Passaparole prevede la creazione di piccoli spazi di lettura in luoghi pubblici non adibiti normalmente a tale attività, quali, appunto, gli ospedali. I diversi scaffali andranno a costituire una biblioteca collettiva e capillare, disseminata in alcuni punti chiave della provincia di Forlì-Cesena. Con Passaparole chiunque può prendere in prestito un libro, con il patto di riconsegnarlo dopo averlo letto. CNA ha popolato i primi scaffali, ma l'obiettivo è che sempre più persone aderiscano all'iniziativa e donino i propri libri importanti, quelli che hanno lasciato in loro un segno, così da mettere in circolo il sapere e la bellezza delle parole, facendo crescere, per contagio, la voglia di leggere e il numero dei lettori.

 

Tra i libri acquistati da CNA, selezionati dalla cooperativa Tre Civette, troviamo i gialli di Camilleri, Agatha Christie e Simenon, i fumetti di Charlie Brown, grandi classici come il "Canto di Natale" di Dickens e "Il vecchio e il mare" di Hemingway, ma anche "Gomorra" di Saviano, le poesia di Garcia Lorca, l'umorismo di Luciana Littizzetto e la "Storia di una gabbianella...." di Sepulveda.

 

Per quanto riguarda i libri donati, il primo libro è stato regalato simbolicamente dal presidente di CNA Forlì-Cesena Enzo Cortesi, che ha scelto "Storia della mia gente" di Edoardo Nesi. All'appello hanno risposto poi molti altri, tra cui il sindaco di Forlì Roberto Balzani che ha portato ben tre libri al parco Urbano, in occasione del CNA Day. Martedì 23 novembre, a donare un libro ci sarà anche Abel  Kone Pegaboh, l'artigiano CNA originario della Costa d'Avorio che ha progettato e realizzato i due scaffali che saranno consegnati all'ospedale. Per donare i propri libri: c/o CNA Forlì-Cesena, Via Pelacano 29, Forlì (tel. 0543 770111; email cna@cnafc.it).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -