Forlì come Medjugorje: suggestione e polemiche al Villa Romiti

Forlì come Medjugorje: suggestione e polemiche al Villa Romiti

FORLI' - Una folla di 1.500 persone, ha gremito domenica il Palaromiti di Forlì per l’atteso incontro di preghiera con la veggente di Medjugorje Marija. Il clima di grande partecipazione è stato scalfito giusto in ultimo dalla messa celebrata dal parroco dei Romiti don Loriano Valzania. Il sacerdote ha manifestato il suo disappunto vedendo la veggente inginocchiata davanti alla statua della Madonna: Marija era assopita in quella che era la sua apparizione quotidiana.


L’evento, promosso da alcuni veterani forlivesi dei pellegrinaggi al santuario balcanico, ha richiamato fedeli anche da Firenze, Ancona e Bologna. L’organizzazione, curata dai gruppi di Medjugorje facenti capo a Gabriele Lotti e Nino Iandolo, con l’inappuntabile servizio d’ordine garantito dal Gruppo preghiera Padre Pio di Santa Maria del Fiore coordinato da Davide Marchetti, ha richiamato fedeli sin dalle prime ore del pomeriggio. Marija Pavlovic in Lunetti, oggi residente a Monza con il consorte e i quattro figli, è uno dei sei veggenti che il 25 giugno 1981 annunciarono al mondo di aver visto la Madre di Cristo sul Podbrdo, la collina sassosa sovrastante il villaggio di Medjugorje: la Vergine invocava “mir”, pace, chiedendo ripetutamente la conversione del mondo.


Alle 17 circa, al termine della recita collettiva del Rosario, Marija ha preso il microfono testimoniando ai presenti cosa significhi avvertire nel proprio cuore l’apparizione quotidiana della Madonna. “Quando la madre celeste ci chiamò – racconta ad un palasport attonito e composto – non sapevamo neppure pregare, giusto qualche orazione insegnataci da nostro padre”. Nel 1981 era già morto il dittatore Josip Broz, meglio conosciuto come il Maresciallo Tito, ma il comunismo jugoslavo non accennava a mollare la morsa sulla popolazione, rigettando religione e quant’altro non fosse l’ideologia di stato. Quell’incontro cambia però drasticamente la vita alla 16enne Marija e ai suoi cinque compagni di visione.


La veggente ha poi riportato l’angoscia di un intero popolo, quello bosniaco, caduto nella voragine della conflitto interetnico scoppiato in tutta la Jugoslavia il 25 giugno 1991, dieci anni esatti dalla presunta apparizione della Vergine. I primi aiuti ai profughi bosniaci sfollati in Dalmazia vengono proprio dalle schiere di pellegrini, soprattutto italiani, che avevano creduto immediatamente al fenomeno Medjugorje. La grande partecipazione dei 1.500 fedeli del Palaromiti è stata scalfita giusto in ultimo, quasi al termine della messa celebrata dal parroco dei Romiti don Loriano Valzania. Il sacerdote, ritornando all’altare dalla somministrazione della comunione, ha manifestato platealmente il suo disappunto, vedendo la veggente inginocchiata a terra davanti alla statua della Madonna di Medjugorje, posta sul lato sinistro dell’altare: Marija era assopita in quella che ha poi dichiarato essere stata la sua apparizione quotidiana.


L’incidente, che non ha precedenti nei 26 anni di storia del fenomeno Medjugorje, è stato determinato dal protrarsi della messa a ridosso delle 18.40, l’ora fatidica in cui la veggente dichiara di mettersi in ascolto della Regina della Pace, come è denominata la Madonna di Medjugorje. La sovrapposizione dei due eventi, celebrazione eucaristica e presunta apparizione alla veggente, si sarebbe potuto evitare se il celebrante non avesse fatto una predica di ben 50 minuti, lunghezza insolita che a molti dei presenti è apparsa persino pretestuosa.


Il persistente silenzio della chiesa di Roma su Medjugorje, in attesa che cessi il fenomeno con la “consegna” del decimo segreto a tutti e sei i veggenti, non ha però frenato la devozione popolare: si calcola che ogni anno il santuario bosniaco riceva la visita di quasi un milione di pellegrini da tutto il mondo.


Piero Ghetti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -