Forlì, condannato a 7 anni per lo stupro della moglie, esce assolto in Appello

Forlì, condannato a 7 anni per lo stupro della moglie, esce assolto in Appello

Forlì, condannato a 7 anni per lo stupro della moglie, esce assolto in Appello

FORLI' - Non era il padre padrone che stuprò la moglie e maltrattò i figli: la Corte d'Appello di Bologna ha assolto in secondo grado un marocchino di 49 anni, residente a Santa Sofia, che nel 2004 finì condannato dal tribunale di Forlì a sette anni per violenza sessuale. Per i giudici del tribunale collegiale di Forlì, in particolare, l'uomo avrebbe stuprato la moglie, dopo averla narcotizzata. Non solo: l'avrebbe fotografata nuda e ricattata con le foto stesse, per impedirle la denuncia.

 

In tutto questo ne avrebbero fatto le spese anche i figli, che per le accuse erano stati maltrattati. Ma il quadro accusatorio non ha retto davanti al giudici della Corte dell'Appello. Gli avvocati Filippo Poggi ed Elena Toni hanno così controbattuto le accuse e la corte alla fine ha optato per l'assoluzione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -