Forlì, Confesercenti risponde all'assessore: "Mercato da concentrare in piazza Saffi"

Forlì, Confesercenti risponde all'assessore: "Mercato da concentrare in piazza Saffi"

Forlì, Confesercenti risponde all'assessore: "Mercato da concentrare in piazza Saffi"

FORLI' - "Non è una esigenza espressa dall'Anva Confesercenti quella di ridiscutere l'attuale dislocazione del mercato extra alimentare del lunedì e del venerdì che al momento risulta essere per il Centro storico forlivese un valore aggiunto ed un indiscutibile fattore attrattivo": lo dice l'associazione di commercianti in una nota che viene dopo l'annuncio dell'assessore Maria Maltoni di voler rivedere l'assetto dei mercati ambulanti.

 

E ancora: "Le modifiche alla disciplina del Commercio su aree pubbliche richieste dalla nostra Associazione riguardano aspetti puramente tecnici o modifiche di aree riguardanti esclusivamente le Fiere e, in tal senso, anzi, la nostra proposta è quella di concentrare maggiormente gli operatori sull'area di Piazza Saffi per favorire l'accessibilità al Centro e la possibilità di utilizzare maggiori aree a parcheggio in tal modo rese disponibili"

 

Mentre sulla "possibilità di istituire appositi mercati nelle frazioni, presumibilmente a carattere prevalentemente alimentare, può essere valutata sulla base di una visione globale del territorio comunale della città e della sua rete commerciale in sede fissa e realizzata solo ed effettivamente laddove risultasse una effettiva carenza di servizio al fine di evitare una inutile proliferazione, a cui potrebbe non corrispondere la necessaria redditività per le imprese ambulanti".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    e aggiungo: - una volta si trovavano capi da 40/50 mila lire ed erano le rimanenze fuori moda e quindi materiale di primo ordine. - oggi si trovano solo prodotti cinesi da 1 o 2 euro che al primo lavaggio raddoppiano le dimensioni. - i banchi di merce scadente sono la maggioranza di tutto il mercato e la prevalenza straniera è circa l'80%. - nelle altra città della regione dove si svolgono i mercati una o due volte la settimana, esistono anche i banchi di generi alimentari che praticano prezzi meno esosi dei supermercati e degli ambulanti di Piazza Cavour ove bisogna rivolgersi per fare provvista per la casa: a Forlì dove sono? il sabato mattina in Piazza Dante con una presenza alquanto scarsa. Ognuno dica la "sua" tanto nulla cambierà e la gente farà sempre come vuole.

  • Avatar anonimo di Mar.Sol.
    Mar.Sol.

    Come sempre dagli ambulanti si sentono solo richieste e pretese arroganti e fuori luogo... Fuori il mercato dal centro e chiederlo al traffico automobilistico come avviene in tutte le grandi città Italiane e non solo... Si a mercati per occasioni di festa e ricorrenze varie, ma il mercato settimanale lo si svolga in altra sede, anche perchè ormai non ha più nulla a che fare con quell'aspetto di colore e folclore locale che un tempo lo rappresentava, dal quale si potevan ricavare anche occasioni... Ora è solo un estendersi di merce di infimo livello venduta da cinesi che imperviano ovunque, extracomunitari e italiani che vendono prodotti del mercato cinese... Ormai il mercato non ha più nulla a che fare con la cultura locale e tanto meno i prodotti che vi si trovano, serve solo ad arricchire le tasche dei cinesi che lo forniscono, lo distribuiscono e lo vendono o lo fanno vendere agli italiani.... Che tristezza!!!! SI mandi il mercato fuori dal centro e si rivaluti il centro con un qualcosa che più rappresenti la cultura locale sia con eventi che con attività correlate, basta svendere forlì agli stranieri, e non si dia la colpa all'amministrazione!!! La responsabilità e solo dei cittadini forlivesi che per il solo denaro svendono ogni cosa, anche la propria cultura e ciò che più li ha rappresentati!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -