Forlì, congresso Pd: lunedì nasce il Comitato "Bersani e Bonaccini segretari"

Forlì, congresso Pd: lunedì nasce il Comitato "Bersani e Bonaccini segretari"

FORLI' - Si svolgerà lunedì 10 agosto, dalle ore 18,30 alle ore 20,30, presso il polisportivo della Cava di Forlì, l'Assemblea Costituente del Coordinamento Territoriale dei Comitati a sostegno del progetto politico per "Bersani Segretario" nazionale e "Bonaccini Segretario" regionale del PD, per il Congresso dell'11 e le Primarie del 25 ottobre.

 

"L'occasione - spiegano gli organizzatori - sarà utile anche per mettere a fuoco le principali priorità contenute nelle mozioni dei due candidati e per definire il programma delle iniziative da attivare".

Alla riunione interverrà Stefano Bonaccini, che poi visiterà la Festa del PD di Cava-Villanova.

 

Nel frattempo i sostenitori di Bersani e Bonaccini annunciano la nascita dei comitati di supporti in tre comuni della Valle del Bidente, e più precisamente nei circoli di Cusercoli, Civitella di Romagna e Meldola.

 

La fase costitutiva dei Comitati in tutti i circoli della Valle del Bidente, si completerà con gli incontri previsti il 18 agosto a S. Sofia e a Galeata,, ai quali interverrà ancora Stefano Bonaccini.

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di demo.chi
    demo.chi

    Sono un new entry, interessato al congresso del PD, che spero proprio lo faccia nascere, questo benedetto nuovo partito. Anch'io avevo creduto in Veltroni, ma ho smesso subito, quando ho capito che le sue erano solo parole, senza sostanza e che volevano distruggere e non costruire. Ha portato una storia che doveva essere fantastica, ad una sconfitta dopo l'altra. E con lui c'era anche un vice, che adesso vorrebbe diventare il primo, continuando su una linea disastrosa. Capisco il signor corso.rossi che si sente orfano e si aggrappa al primo che passa, per andare dove? A confermare, con Franceschini, una linea che ha ridato il potere a Berlusconi, o addirittura al dottor Marino, che sarà pure una brava persona, ma che non vedo come possa costruire un grande partito che possa battere una destra agguerrita come quella italiana. Non credo che serva a nessuno continuare a parlare di poltronisti e robe del genere, perchè alla fine, quando uno vince una sfida politica, mi pare, la poltrona la occupa e le altre le distribuisce ai suoi amici o sostenitori. Questo deve essere combattuto. E mi pare che proprio quelli che si avvicinano a Marino, più che pensare di vincere un congresso pensino di vivere di rendita domani, come componenti di una corrente, anche se piccola. In questo modo si ripresenta il fallimento dell'Unione, all'interno del PD. Non vengo da quella esperienza, ma ho seguito un pò la presentazione delle varie posizioni e poi mi sono letto le varie mozioni e sono arrivato ad entusiasmarmi e a riprendere un pò di fiducia dalle posizioni che esprime Bersan: sul partito, come lo intende, sull'economia, che oggi è la questione principale e sulla quale Marino non è in grado di dire niente, sulla laicità, sull'unità del partito e su come costruire una nuova coalizione di centrosinistra. Con Bersani nasce una nuova speranza, che non va sprecata. Non sono iscritto al PD, ma ho il certificato di fondatore ed ho saputo che posso votare al congresso. Se è così lo farò, se non è così voterò Bersani e lo farò votare alle primarie. Ma chi è iscritto, non abbia dubbi.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @corso.rossi vorrei farti notare che veltroni è stato la nomenclatura dei Ds, con la follia del io corro da solo a 3 anni dalle elezioni ha fatto fuori Prodi ec.. Non credere a chi fa del vittimismo la sua bandiera... Quanto a Bersani, non credo che vada in cerca di poltrone, credo che voglia tentare di salvare qual po' di sinistra e di partito che è rimasto nel PD. Marino è indubbiamente una persona seria, ma sei sicuro che attorno a lui altrettanto carrieristi e poltronai che secondo te appggiano altri candidati? E' singolare che tanti che avevano taciuto ai vulnus alla laicità di Veltroni, (compreso la sostituzione di Marino con Dorina Bianchi, teodem) oggi si facciano portavoce del laicismo? Se permetti, qualche dubbio mi assale...

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    è vero sono un superveltroniano convinto di quelli che pensano che la nomeklatura ha fatto fuori veltroni prma di esserne sconfitta da suo fare.marino rappresenta il futuro.Quello che dite voi sulle reali esigenze del Paese sono cose vere trasformate in chiacchiere qualunquiste da persone che hanno mirato alla sedia ed al potere piu' che a migliorare il paese.Marino non è di questi,siete sicuri che Brsani e Franceschini non lo siano? personalmente no,per questo appoggero' Marieno e se poi si apparenterà con Bersani per motivi che ora non riuscirei a capire..ebbene ne rimarrei molto deluso,ma ormai di delusioni ce n'è una dietro l'altra con questa sinistra che si comporta peggio della peggior destra.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    il signor "Rossi" è l'emblema dei problemi che attanagliano il PD. Incapace di parlare di poliica, alla disperata ricerca di scheletri degli armadi degli altri, sa solo denigrare chi, invece, cerca di proporre modeli e idee nel nostro partito. Un nulla sotto vuoto spinto, che alla fine nuoce al suo candidato, "ma anche" al nostro partito. Perchè mi ricorda tanto i superveltroniani che hanno contribuito ad un risultato elettorale che di "corso" ha solo la waterloo.

  • Avatar anonimo di Gessica
    Gessica

    Ma di cosa parli corso.rossi? Intanto bisogna ricordare il forte legame tra Marino e Massimo D'Alema, che non esclude affatto una convergenza tra le mozioni Marino e Bersani qualora alle primarie nessuno dei 3 candidati raggiungesse il 50 più uno dei voti... voglio poi vedere in quel caso tu da che parte ti schiererai! Secondariamente non vedo dove stia la POLITICA nel tuo ragionamento...fammi capire...a noi serve un segretario unicamente capace a liberarsi dagli scheletri del passato? Beh immagino che la gente in cassaintegrazione, con un lavoro precario o che non riesce a sostenere la propria famiglia fino a fine mese sia molto interessata a questo tipo di discorso. Io credo invece ci sia bisogno di un Segretario capace di farsi interprete delle reali esigenze del Paese e soprattutto di definire una linea politica chiara, fatta di contenuti e valori concreti, in cui le persone possano identificarsi. Vecchio, nuovo, poltronisti, non poltronisti...credi davvero che queste categorie siano ascrivibili unicamente a una parte di questo partito? Rifletti prima di parlare! Io sto con Bersani e spero che con lui possa iniziare una nuova, grande, storia collettiva.

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    Mi auguro che per il PD e la storia del nostro Paese le primarie del PD le vinca Ignazio marino l'unico capace di liberarsi degli scheletri del passato e di guardare con serenità e prospettive al futuro.Ma il PD è destinato a ridimensionarsi,nelle idee,e forse a scomparire nei fatti per cui le primarie le vinceranno o bersani o franceschini ,con buona pace di tutti soprattutto dei listaioli a prescindere e dei fabbricanti di poltrone.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -