Forlì, continua il braccio di ferro tra sindacati e Marcegaglia

Forlì, continua il braccio di ferro tra sindacati e Marcegaglia

Forlì, continua il braccio di ferro tra sindacati e Marcegaglia

FORLI' - Si è svolto l'incontro convocato dalla Prefettura di Forlì, su richiesta di FIM FIOM UILM di Forlì e della RSU di stabilimento, per cercare di proseguire la trattativa e trovare una soluzione per la vertenza riguardante il rinnovo del contratto aziendale di stabilimento Marcegaglia. Mentre si svolgeva l'incontro, conclusosi intorno alle 20.00, i lavoratori della Marcegaglia, aderendo allo sciopero di 4 ore su ogni turno di lavoro, hanno partecipato numerosi ad un presidio convocato in Piazza del Duomo.

 

Lo sciopero ha registrato adesioni medie tra l'85% e il 90%

 

Al termine dell'incontro in Prefettura, riconoscendo l'impegno del Prefetto nel tentativo di far proseguire un difficile negoziato, la delegazione sindacale (composta da tutti i delegati di fabbrica e dai segretari territoriali di FIM FIOM UILM) ha letto la seguente dichiarazione che riassume il giudizio complessivo sullo stato del negoziato:

 

"FIM FIOM UILM e la RSU di stabilimento Marcegaglia di Forlì giudicano estremamente negativo il comportamento della delegazione Marcegaglia tenuto al tavolo di trattativa che si è svolto presso la Prefettura di Forlì. Riconfermando la disponibilità del sindacato a procedere ad oltranza anche nella giornata di oggi con la trattativa per arrivare ad un accordo che sia, come è ovvio, una mediazione tra interessi legittimamente diversi, dobbiamo prendere atto con amarezza che la Direzione Marcegaglia non si è presentata oggi con reali volontà di trattare e di fare un accordo. Ricordiamo che nella giornata di oggi la delegazione sindacale ha avanzato diverse proposte per raggiungere una soluzione condivisa della vertenza. A questo punto riteniamo non sussistere le condizioni per un incontro tecnico in sede aziendale, pur restando a disposizione qualora l'azienda decidesse di modificare le proprie posizioni e fosse disponibile ad una trattativa vera".

 

"Pertanto - dicono i sindacati - riconfermiamo lo stato di agitazione e di mobilitazione di tutti i lavoratori e comunichiamo che venerdì 27 maggio si riunirà in azienda la RSU con la presenza dei segretari territoriali di FIM FIOM UILM per definire ulteriori iniziative di lorra a sostegno delle legittime richieste dei lavoratori. FIM FIOM UILM e la RSU fanno infine appello a tutte le istituzioni democratiche affinché facciano sentire il proprio peso di fronte ad un'azienda che dimostra di non avere rispetto per i lavoratori che tutti i giorni producono la ricchezza del Gruppo e che aspettano da troppo tempo il rinnovo del loro contratto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -