Forlì, controlli della rete idrica: recuperati dalle fughe 382mila metricubi d'acqua

Forlì, controlli della rete idrica: recuperati dalle fughe 382mila metricubi d'acqua

Forlì, controlli della rete idrica: recuperati dalle fughe 382mila metricubi d'acqua

FORLI' - Nel solo 2010 sono stati 620 i km di rete ispezionati da Hera nella provincia di Forlì-Cesena per scoprire eventuali fughe non rilevate, consentendo di evitare un significativo spreco di acqua, stimato in 382.000 metri cubi. Altrettanti km saranno ispezionati nell'arco di quest'anno. Si tratta di un programma di ricerca fughe che Hera realizza ormai da anni sul territorio servito e che si aggiunge ad un lavoro costante di manutenzione ordinaria di reti e impianti.

 

il programma di ricerca fughe nel tempo si è dotato di strumentazioni e modelli matematici sempre più avanzati, consentendo all'azienda di aumentare l'efficienza dell'intero sistema idrico e ridurre negli anni i tempi necessari all'individuazione e risoluzione di anomalie, guasti e malfunzionamenti.

 

In tal senso Hera sta procedendo anche alla distrettualizzazione della rete idrica. Simile a un'immensa ragnatela, la rete idrica è infatti suddivisa in porzioni, chiamate ‘distretti', in ognuno dei quali il consumo di acqua è costantemente monitorato attraverso appositi misuratori di portata. La rilevazione di consumi fuori dai parametri ordinari consente di avviare apposite ispezioni in grado di individuare e limitare le perdite occulte.

 

Grazie a investimenti e opere mirati a rendere sempre più efficiente il servizio, anche sul territorio della provincia di Forlì-Cesena le perdite idriche della rete gestita da Hera si attestano su livelli notevolmente contenuti. Considerando infatti il rapporto tra dispersioni e lunghezza della rete, nel 2009 le perdite sono state di 4,5 metri cubi per km di rete al giorno, rispetto a valori medi di altri gestori nazionali del settore che vanno da 16,6 a 66,7 mc per km di rete al giorno.

 

Investimenti sul territorio per oltre 30 milioni di euro A tanto ammontano le risorse complessive destinate per il 2011-2012 agli oltre 4.000 km di rete idrica gestita da Hera nei 30 comuni del territorio di Forlì-Cesena. Un impegno consistente che si traduce, tra l'altro, in 3,5 milioni di euro all'anno di interventi per la manutenzione straordinaria di reti e impianti, cui si aggiungono gli investimenti su reti e impianti, tra cui i 14 milioni previsti per le opere maggiori: l'adeguamento e potenziamento dei depuratori di Forlì e Cesenatico.

 

"La corretta gestione del servizio idrico è testimonianza dell'impegno serio e importante della nostra azienda in un settore che ci lega profondamente al territorio in cui operiamo - dichiara Franco Fogacci, Direttore Hera Sot Forlì-Cesena -. Per questo motivo, in qualità di gestore del servizio, siamo da sempre attenti a garantire i necessari investimenti in reti e impianti del ciclo idrico integrato, condividendo con Ato e Amministrazioni locali l'obiettivo di raggiungere la massima efficienza del servizio, la migliore qualità dell'acqua, la massima efficacia della depurazione e la minore quantità possibile di perdite".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -