Forlì, convegno sul diritto alla salute degli immigrati e dei poveri

Forlì, convegno sul diritto alla salute degli immigrati e dei poveri

FORLI' - Il "Centro Studi Aziendale Giovanni Donati per il Volontariato e la Solidarietà" dell'Ausl di Forlì si presenta ufficialmente alla città e lo fa con una giornata seminariale dedicata al diritto alla salute declinato dal punto di vista di poveri e immigrati. Il convegno, in programma venerdì 3 dicembre, sarà l'occasione per un confronto con le realtà italiane che da anni si battono in prima linea contro le diseguaglianze, nonché un momento di riflessione sulle variegate politiche socio-sanitarie attuate nel nostro paese in quest'ambito. I lavori si svolgeranno dalle 8.30 alle 13 nella sede forlivese dell'Università, in via Giacomo della Torre, 1, per riprendere poi alle 15, sino alle 18, all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, in sala Pieratelli.

 

La discussione sarà arricchita dalla presenza di ospiti illustri quali Salvatore Geraci, Presidente della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (Simm) e responsabile dell'area sanitaria Caritas di Roma, il quale introdurrà e guiderà il dibattito, affiancato da PierFranco Olivari, chirurgo pediatra, past president Naga Milano, associazione di volontariato impegnata nell'affermazione del diritto alla salute per tutti. Un altro relatore di primo piano è Marisa Fugazzi, responsabile Coordinamento Volontari Emergency, che parlerà dell'ambulatorio Emergency di Palermo. Uno spazio è stato riservato anche ai giovani, invitando un gruppo di liceali forlivesi che racconteranno la propria esperienza al convegno mondiale di Venezia "The future of Science: Viruses, the invisible enemy".

 

Durante la giornata, il centro studi dell'Ausl di Forlì presenterà in modo organico i propri progetti, in particolare l'attività dell'ambulatorio per le persone in difficoltà, con un bilancio dei primi 16 mesi di lavoro. Inoltre, verranno illustrati altri servizi peculiari offerti dal nostro territorio quali il percorso nascita, e lo spazio consultoriale per le donne e i bambini immigrati.
Nel pomeriggio, invece, è prevista una sessione d'aggiornamento sulle missioni svolte quest'anno nel mondo da parte di volontari della nostra Azienda. A introdurre i lavori sarà nuovamente Salvatore Geraci,  con la lettura "Politiche Sanitarie Regionali e Migrazione: 21 volti per la Sanità", che descriverà, in gran parte, il Rapporto della Caritas romana, recentemente pubblicato sul Sole 24 Ore Sanità, sui livelli dell'assistenza sanitaria locale agli immigrati, da cui emergono indici soddisfacenti, secondo gli indicatori prescelti, in una regione su due. In questa seconda parte, ci sarà spazio per informazione, riflessione, confronto, tra i vari protagonisti della sanità forlivese, le associazioni di volontariato, quelle di extracomunitari, e i cittadini .

 

«La Costituzione italiana esplicita chiaramente che "la tutela della salute è un diritto fondamentale dell'individuo"  - commenta la dott.ssa Daniela Valpiani - Ciò è ripreso con forza anche nella Legge 833 del 1978, per cui il Servizio Sanitario Nazionale ha carattere universalistico e fornisce assistenza sanitaria a tutti senza distinzioni di genere, età, reddito e lavoro, così come ribadito dal Libro Bianco 2008. Il Regolamento di attuazione della legge 286, prevede poi che allo straniero, a prescindere dalla sua condizione giuridica, siano riconosciuti i diritti fondamentali della persona umana, e nello specifico "uno straniero potrà comunque usufruire delle cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti o essenziali, ancorché continuative". Quindi, la sfida davanti alla quale si trovano i servizi sanitari e sociosanitari è quella di  riconoscere le diverse realtà, per fornire una risposta adeguata e dignitosa. L'Emilia-Romagna ha fatto propria questa priorità con il 1° Piano regionale sociale e sanitario, che pone con forza il tema dell'integrazione delle politiche, individuando tre macro obiettivi prioritari: costruire relazioni positive, garantire pari opportunità di accesso, valorizzare le differenze».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -